-->

I cannoli siciliani sono una golosità unica, un prodotto della tradizione siciliana che si prepara con una sfoglia particolare, lavorata con l’apposito ferro e quindi farcita con ottima ricotta di pecora, zucchero e scagliette di cioccolato. Le varianti dei cannoli siciliani sono molte, perché alcune prevedono la presenza di canditi, altre di pezzetti di frutta fresca o di cioccolati speciali. Scopriamo quali sono i migliori posti dove mangiare i cannoli in Sicilia.

La classifica è frutto dalle testimonianze raccolte in rete, che sono numerose e indicano come un ottimo posto dove gustare un bel cannolo siciliano la premiata pasticceria Irrera 1910 di Messina. Si tratta di una pasticceria storica, che impiega materie prime freschissime e offre una soluzione di prodotti ordinabili anche on line, che possono essere recapitati al proprio domicilio in sole 24 ore.

Fra i migliori posti dove mangiare i cannoli siciliani segnaliamo da Maria Grammatico ad Erice. Anche in questo caso l’eco della tradizione è molto forte, perché il locale vanta un giardinetto retrò molto interessante dove gustare le prelibatezze della casa, proposte con freschissima ricotta di pecora e poco zucchero aggiunto.

Il viaggio nella direzione del gusto prosegue con l’Antica Dolceria Bonajuto di Modica, in provincia di Ragusa. Il tocco in più riservato da questi cannoli è la possibilità impiegare il vero e unico cioccolato di Modica nella farcitura, che sa donare un twist in più ad una goloseria già disarmante per suo conto.

Chi si trova a Palermo può contare sulla qualità della pasticceria Da José, considerata la migliore della città per quanto riguarda i cannoli. Gli ingredienti impiegati sono vino, farina, zucchero, strutto e una spolverata di cacao da avvolgere sulla canna di fiume per quanto riguarda la preparazione della cialda, che viene quindi fritta nello strutto. La cialda viene in seguito farcita con ricotte selezionate da produttori locali, setacciate ad arte per diventare il ripieno di favolose creazioni di pasticceria tradizionale.