Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Tipica della colazione siciliana, la granita alla mandorla ha una probabile origine siracusana, zona ricca di alberi di mandorlo. Viene consumata principalmente in estate dove il caldo afoso viene combattuto con la sua cremosità e freschezza. Per la sua preparazione si utilizza il classico panetto di pasta di mandorle, un mix di mandorle tritate e zucchero che va fatto sciogliere in acqua fredda. Essa viene anche gustata come merenda e spesso affiancata ad una soffice brioche rotonda sormontata da una pallina, chiamata in dialetto “brioche col tuppo”.

Preparazione - Granita alla mandorla

1. Tagliate il panetto di pasta di mandorle in piccoli pezzi e metteteli all’interno di una terrina insieme all’acqua per farli sciogliere.

granita alla mandorla_proc1

2. Con una forchetta schiacciate la pasta di mandorle, l’acqua comincerà a diventare bianca ed infine marroncina. Se volete accelerare i tempi frullate il tutto.

granita alla mandorla_proc2

3. Una volta che il tutto sarà completamente liquido, versate il composto all’interno di una gelatiera e fatela lavorare per circa 20 minuti, o comunque fin quando raggiunge una consistenza densa e cremosa. La vostra granita è subito pronta per essere gustata.

granita alla mandorla_proc3

Ed ecco una foto della granita alla mandorla accompagnata dalla tipica brioche:

granita alla mandorla_

Trucchi e consigli

– Se non avete una gelatiera, potete ugualmente preparare la granita alla mandorla secondo il metodo classico: dopo aver sciolto in acqua il panetto, riponete il composto in freezer all’interno di una recipiente di acciaio. Mescolate di tanto in tanto, circa ogni mezz’ora, fino ad ottenere la consistenza desiderata.

– Per una gustosa merenda, prendete la classica brioche col tuppo, apritela a metà e farcitela con la granita, una bontà unica.

– Provate anche la granita siciliana al limone.