-->

Terra ricca di contrasti, la Liguria vanta una tradizione enogastronomica ricca e speciale, che si basa su un territorio diviso fra mare e terra. In particolare, i vini della Liguria sono rinomati nel paese per la loro vena fresca, spesso acerba e perfetta per spossarsi con i piatti di pesce, con l’adorabile pesto alla genovese e con i tanti piatti di verdura della tradizione.

Secondo la guida ViniBuoni del Touring Club Italia, i migliori vini liguri vanno ricercati in una produzione pregiata, ‘strappata a forza’ in un territorio spesso impervio, ma sicuramente degno di nota. Si tratta di vini che vantano un aroma e un profumo particolari, che appartengono solo a questa regione perché frutto di una terra sabbiosa, protetta dai monti e molto vicina al mare.

La Liguria vanta una produzione di tutto rispetto, e nella regione sono undici le doc che si possono gustare. Fra esse spicca indubbiamente il Rossese di Dolceacqua e lo Sciacchetrà delle Cinque Terre, vini profumati che si accordano con abbinamenti marini e anche terrestri. Ma la forza della Liguria va forse ricercata nel Vermentino e nel Pigato, due vini che sempre più si propongono bio, coltivati con cura e realizzati da uve autoctone.

La classifica stilata dal Touring Club ha premiato proprio queste uve, in particolare il Pigato, facendo salire nel podio dei migliori vini della Liguria il Riviera ligure di Ponente doc Pigato Cycnus 2013 della cantina cantina Poggio dei Gorleri di Diano Marina in provincia di Imperia, un bianco fermo forte ma vivace, adorabile con i crostacei ma adatto anche ai primi piatti e al risotto di pesce. La seconda posizione è stata guadagnata dalla stessa varietà, un Riviera ligure di Ponente doc Albenganese Pigato Bon in da bon 2013 prodotto dalla cantina Bio Vio di Albenga in provincia di Savona.

Anche il Rossese di Dolceacqua ha conquistato il podio dei migliori vini della Liguria, con il Rossese di Dolceacqua doc superiore Poggio Pini 2012 della Tenuta Anfosso di Soldano in provincia di Imperia, rosso fermo ricco di vene erbacee e altri due Rossese di elevata caratura: il Rossese di Dolceacqua doc superiore Luvaira del 2012 prodotto da Maccario Dringenberg di San Biagio della Cima e il Rossese di Dolceacqua doc Beragna 2013 della cantina Ka*Mancinè di Soldano, entrambe della provincia di Imperia.