La pizza viene spesso abbinata alla birra, bevanda alcolica leggera e beverina che sa rendere l’esperienza decisamente stuzzicante. Molti sono però i vini che possono essere abbinati con questo buon piatto, perché sono in grado di esaltarne i sapori e anche di accompagnarlo con il giusto grado alcolico. Vediamo quali sono i migliori vini da abbinare a una bella pizza al taglio.

Tutto può iniziare dall’abbinamento con un bel Lugana, un vino bianco leggero che ben si abbina con i formaggi e anche con le verdure. In questo caso l’abbinamento ideale va ricercato nelle pizze semplici, come la margherita, o le pizze con poche e selezionate verdure alla griglia o al forno.

Anche i rosati sanno sposarsi bene con la pizza, soprattutto i profumati campani, come il Rosalice o le intense e leggermente acidule Schiave altoatesine. I vini rosati sono in grado di non coprire i sapori, anzi, di esaltarli, soprattutto se la pizza si presenta classica come una margherita o pungente come una buona marinara.

Per concludere le proposte dei vini bianchi o rosati da abbinare alla pizza è opportuno citare il verdicchio, un vino bianco che può essere abbinato alle pizze con salsiccia, perché in grado di sgrassare il palato e di coinvolgere chi gusta il piatto in un’esperienza gastronomica di alto livello. E i vini rossi? Chi non vuole rinunciare al piacere del vino rosso con la pizza può indirizzarsi alle specialità locali, scegliendo dei vini che siano opportunamente scelti in base agli ingredienti della pizza. Il cacio e pepe può quindi essere associato ad un bel Cesanese, mentre le pizze con salumi, anche stagionati, possono essere gustate con abbinamenti che guardano al Piemonte e ai suoi rossi intensi, come il Barbera.

L’abbinamento fra pizza e vino si conclude immancabilmente con le bollicine, dai prosecchi fino agli champagne, che possono essere scelti con ardore per accompagnare le pizze dove regnano sovrani i formaggi e le pizze più ricercate, farcite con i frutti di mare.