Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il brasato a barolo è un piatto tipico della cucina piemontese, si prepara, come indicato nel nome, con il Barolo, tipico vino piemontese ottenuto dall’invecchiamento del nebbiolo. Il Piemonte è anche la regione dove si alleva la razza bovina piemontese, carne utilizzata per preparare il brasato già in tempi lontani. Un piatto dal particolare gusto corposo, necessità di una lunga cottura e di una ancor più lunga preparazione, in quanto ha bisogno di almeno 12 ore di marinatura. Il brasato è un ottimo piatto invernale, ideale da servire la domenica e da gustare con un buon bicchiere di vino, come appunto è il Barolo.

Preparazione - Brasato al Barolo

1. Iniziate la preparazione della marinatura della carne. Mondate le carote e la cipolla, lavate il sedano e tagliate tutto grossolanamente, quindi formate uno strato con metà delle verdure preparate in una ciotola capiente. Adagiate la carne sul letto di verdure.

brasato al barolo_proc1

2. Ricoprite la carne con le restanti verdure e salate, quindi unite l’alloro.

brasato al barolo_proc2

3. Continuate ad unire il rosmarino, la salvia e la noce moscata grattugiata.

brasato al barolo_proc3

4. Unite anche il pepe ed i chiodi di garofano, che dovrete tritare e chiudere in una capsula per tè o in alternativa in una pezzuola, in quanto una volta aggiunti liberamente alla marinata non sarà semplice eliminarli.

brasato al barolo_proc4

5. Unite ancora la cannella, dopodiché ricoprite con il vino tutti gli ingredienti. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e lasciate marinare per 12 ore in un luogo molto fresco.

brasato al barolo_proc5

6. Trascorse le 12 ore togliete la carne dalla marinatura e tamponatela per asciugarla, quindi con uno spago legatela in modo da stringerla bene e successivamente rosolatela come si deve da ogni lato in olio extravergine di oliva caldo.

brasato al barolo_proc6

7. Una volta che la carne si sarà bene rosolata aggiungete le verdure anch’esse sgocciolate. Infine, quando saranno morbide, unite il vino utilizzato per marinare la carne e lasciate cuocere a fiamma bassa e con coperchio per almeno due ore.

brasato al barolo_proc7

8. Quando l’arrosto sarà pronto, tiratelo fuori dal tegame, eliminate gli aromi come salvia, rosmarino, cannella, alloro, pepe e chiodi di garofano e frullate il resto. Affettate l’arrosto e servite la carne con il sugo ottenuto.

brasato al barolo_proc8

Ed ecco una foto del piatto pronto:

brasato al barolo_

Trucchi e consigli

– Per la preparazione del brasato al Barolo utilizzate il cappello del prete o in alternativa del muscolo bovino.

– La marinatura può anche essere fatta in frigorifero avendo però l’accortezza, prima di cuocere la carne, di lasciarla a temperatura ambiente per almeno un paio d’ore.

– Prima di unire il vino in cottura, scaldatelo leggermente in modo che non fermi la cottura, già avanzata, della carne.

– Affettate la carne quando si sarà intiepidita o freddata, in quanto se lo farete a caldo tenderà a sbriciolarsi.

– Provate anche l’arrosto di maiale con salsa alle mele.