Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Le proprietà di questo ortaggio sono davvero insuperabili, un vero alleato nella nostra dieta quotidiana per il grande apporto di oligoelementi e il suo basso contenuto calorico, tanto che può essere considerato uno degli alimenti essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo. La stagione nella quale potete trovare e cucinare il cavolfiore è quella invernale, mentre acquistate questo ortaggio fate attenzione che sia ben chiuso, compatto e sodo, le foglie devono essere croccanti e aderenti al cavolfiore. Inoltre, la presenza di macchie sulla sua superficie sono sinonimo di cattiva conservazione, quindi da evitare, la freschezza si riconosce dalle sue cimette fitte e chiare: la materia prima è fondamentale per la riuscita di ogni piatto. Con questa ricetta in poche mosse potrete trasformare il cavolfiore in un contorno davvero appetitoso e accattivante, il cavolfiore gratinato, provatelo e convincerete anche i più scettici.

Preparazione - Cavolfiore gratinato

1. Prendete il cavolfiore, lavatelo con cura sotto l’acqua corrente, eliminate le foglie e il gambo centrale, con l’aiuto della punta del coltello suddividetelo in piccole cimette. Mettete sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua salata, portate ad ebollizione e unite le cimette di cavolfiore.

cavolfiore gratinato ricetta

2. Lasciate cuocere per dieci minuti, verificate la cottura con una forchetta, il cavolfiore dovrà essere tenero non deve disfarsi completamente. Trascorso questo tempo scolatelo e mettetelo da parte. In una altra casseruola, iniziate a preparare la besciamella versando il latte e facendolo scaldare, regolate di sale e unite una grattata di noce moscata.

cavolfiore gratinato procedimento

3. Nel frattempo, in un altro padellino antiaderente, fate sciogliere 30 grammi di burro, successivamente unite la farina e mescolate con un cucchiaio di legno in modo che il composto si rassodi.

cavolfiore gratinato preparazione

4. Unite il burro e la farina rassodati al latte caldo e con l’aiuto di una frusta continuate a mescolare fino a quando il latte si rapprende, a questo punto la vostra besciamella è pronta.

cavolfiore al forno con besciamella

5. Prendete una pirofila o una teglia, imburrate con 10 grammi di burro in maniera uniforme, distribuite le cimette di cavolfiore su di un solo strato nella pirofila. Spolverizzate con 2 cucchiai di parmigiano reggiano.

cavolfiore al forno

6. Versate la besciamella sul cavolfiore in modo uniforme in modo che sia ben ricoperto, ultimate con qualche ciuffetto di burro (10 grammi) e mettente in forno caldo a 180° gradi per 15 minuti fino a quanto non avrà raggiunto una piacevole doratura.

cavolfiore ricetta veloce

Al termine sfornate il cavolfiore gratinato e servitelo bene caldo.

cavolfiore contorno

Trucchi e consigli

– Per ridurre il cattivo odore fate bollire il cavolfiore suddiviso in cimette e aggiungete all’acqua un boccone di pane con qualche goccia di aceto bianco.

– Durante la preparazione della besciamella, mescolate continuamente in modo che non si attacchi alla pentola.

– Potete arricchire la preparazione aggiungendo dei cubetti di prosciutto cotto e del formaggio filante a tocchetti.

Provate anche le frittelle di cavolfiore e il cavolfiore in pastella, altri due modi originali per servire questo prezioso ortaggio.