Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

Le cipolle di Tropea in agrodolce sono una preparazione molto gustosa e versatile. Utilizzando questa varietà di cipolle, il piatto conquista una certa nobiltà, da piatto semplice e povero diventa una portata ricercata e di successo. Le cipolle di Tropea sono molto dolci, poco pungenti, croccanti e succulente, ottime da consumare in ogni modo, anche crude. Le cipolle Tropea in agrodolce non necessitano di molti ingredienti, quel che conta è la qualità delle cipolle e la loro freschezza. Vengono soffritte e poi rosolate con zucchero di canna, sale ed aceto di mele. Potete servirle per un aperitivo, accompagnate con del pane, oppure conservarle in barattoli di vetro per l’inverno, inoltre possono essere servite come contorno per accompagnare secondi piatti a base di carne.

Preparazione - Cipolle di Tropea in agrodolce

1. Pulite le cipolle eliminando i primi strati con la terra. Sbucciatele e lavate bene, quindi tagliatele a spicchi assai grossolani, levando la parte dura alla base della cipolla. Versate abbondante olio in una padella capiente e riscaldatelo a fuoco medio.

cipolle di Tropea in agrodolce_proc1

2. Mentre l’olio si riscalda, aggiungete un bicchiere di aceto di mele. Versate i dodici cucchiaini di zucchero di canna e mescolate per scioglierli bene nella miscela liquida. Quando appaiono le prime bolle d’aria nel liquido, aggiungete il sale. Mescolate con un mestolo di legno.

cipolle di Tropea in agrodolce_proc2

3. Mettete le cipolle tagliate a spicchi nel liquido sciroppato che si è creato nella padella ed abbassate il fuoco. Mescolate le cipolle fin quando non si copriranno completamente con il sciroppo. Se necessario, aggiungete ancora un po’ di aceto ed olio. Coprite con un coperchio e cuocete al fuoco lento per circa 30 minuti, controllando spesso per evitare che cipolle brucino. Sbollentate un barattolo di vetro, disponete le cipolle calde al suo interno e coprite la superficie con l’aceto e l’olio.

cipolle di Tropea in agrodolce_proc3

Servite le cipolle di Tropea in agrodolce calde oppure fredde, come preferite.

cipolle di Tropea in agrodolce_

Trucchi e consigli

– Potete conservare le cipolle in un barattolo di vetro in frigorifero per circa una settimana. Se volete fare la conserva invernale, procedete con la pastorizzazione.

– La cottura delle cipolle dipende dalle vostre preferenze culinarie. C’è a chi piacciono le cipolle croccanti e chi invece vuole ottenere una sorta di marmellata. Cuocetele fino al punto in cui sono abbastanza morbide ma non spappolate. Invece, se volete preparare una marmellata, allungate la cottura fin quando non si scioglieranno completamente.

– Usate le cipolle Tropea in agrodolce anche per altre preparazioni salate. Potete usarle per fare una focaccia, una quiche oppure una torta di cipolle.

Provate anche altre ricette che hanno come protagoniste le cipolle di Tropea. Qualche esempio? La schiacciata con cipolle di Tropea e caprino, le cipolle di Tropea gratinate e l’hamburger alla cipolla rossa di Tropea.