I piatti tipici della cucina olandese 5.00/5 (100.00%)
1 voti

La cucina olandese è un mix di presente, passato e popoli. Rappresenta l’insieme delle tradizioni enogastronomiche di un passato coloniale con forti influenze da cucine come quella dell’Indonesia, del Suriname e delle Antille.

Troveremo al suo interno piatti ricchi di calorie, poco elaborati, con una predilezione per il piatto unico. Il pasto principale in Olanda è quello serale che viene consumato tra le 18 e le 19 e prevede, per recuperare le energie spese durante la giornata, un risultato più robusto e sostanzioso.

Gli ingredienti principali della cucina olandese sono rappresentati dai prodotti agricoli: alcuni in campo aperto, come patate, cavolo nero, barbabietole; altri da coltivazione in serra come pomodori, lattuga, cetrioli o peperoni.
Riguardo l’allevamento troviamo bovini, pollame, suini e ovini utilizzati sia per la carne che per latte o lana. Buona presenza anche di capre che vengono allevate per il latte destinato alla produzione di formaggi. In passato era presente anche la carne di cavallo, ma ora è finita in disuso.

Eccoci quindi a una selezione di piatti tipici della cucina olandese da abbinare ai migliori vini olandesi.

ANTIPASTI
Non sono presenti nella tradizione olandese. Nell’attesa che arrivi la portata principale non potrete spezzare la fame con qualcosina da stuzzicare. Vi verrà portato però del pane da accompagnare con del burro aromatizzato. Diversi i mix aromatici all’interno: prezzemolo, erba cipollina, aglio, sale e pepe (kruidenboter). Oltre ad essere buonissimo è un’idea diversa per aprire una cena tipica olandese. Ecco le nostre idee per 10 burri aromatizzati da preparare a casa 

PRIMI PIATTI
Tra i piatti tipici della cucina olandese, protagoniste indiscusse sono le zuppe: calde, corroboranti e perfette dopo una bella pedalata tra i canali di Amsterdam. Qualche idea: la erwtensoep a base di piselli, prosciutto e salsiccia; la bruine bonensoep con fagioli scuri, prosciutto e salsiccia; l’humkessoep con patate, fagioli bianchi e fagiolini.

SECONDI PIATTI
Protagonista della cucina olandese è per certo l’aringa che si trova in svariate preparazioni (perché non provarla in un patè di aringa affumicata e formaggio bianco) insieme ad altri pesci quali mitili, merluzzo anguilla e sgombro (solitamente affumicati).
Tra la carne da non perdere: salsicce di maiale molto speziate (frikandel), salsicce di fegato di maiale più o meno stagionate o crocchette di carne di manzo che rimarranno impresse nella vostra mente molto a lungo (bitterballen).
Tra i piatti tipici della cucina olandese, una menzione a parte merita il cibo da strada: troverete in giro tantissimi banchetti che proporranno pesce fritto o hot dog. Sentitevi olandesi frenetici che hanno il tempo per un pranzo velocissimo e provatene qualcuno.

DOLCI
Tra i dolci devono essere ricordati i poffertjes, simili a dei piccoli pancake, e lo stroopwafel, un grande biscotto ripieno di caramello. Simile alla crostata, rispetto al quale è però più sottile e più croccante, è il Limburgse vlaai.
Dalla tradizione coloniale deriva lo spekkoek, una torta che contiene spezie come cannella, chiodi di garofano, macis ed anice

I piatti tipici della cucina olandese 5.00/5 (100.00%)
1 voti