Vota questa ricetta

Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

  • 500 grammi di farina
  • 2 uovo
  • 5 grammi di ammoniaca alimentare per i dolci
  • 200 grammi di zucchero di canna
  • 100 millilitri di miele
  • 25 grammi di pisto (chiodi di garofano, noce moscata, cannella, anice stellato)
  • 300 grammi di mandorle pelate
  • 1 buccia d'arancia
  • 1 buccia di limone
  • 125 millilitri di acqua
  • 1 pizzico di sale

roccocò sono dei biscotti tradizionali napoletani. E’ un dolce natalizio a forma di ciambella ma un po’ più piccola e più schiacciata, croccante fuori e leggermente morbida dentro. I roccocò vengono realizzati con farina speziata, zucchero, mandorle tostate e macinate e con la scorza di limone ed arancia. La farina viene aromatizzata con il pisto, una miscela di spezie utilizzata nella tradizione dolciaria della Campania, che contiene chiodi di garofano, anice stellato, cannella e noce moscata. Le ciambelle una volta create sono spennellate con l’uovo sbattuto e decorate con le mandorle tostate. Il roccocò non è solo un biscottone immancabile sulla tavola della vigilia, ma anche un dolce buonissimo da gustare tutto l’anno. La preparazione è simile a quella dei biscotti che si preparano di solito a casa, ma il sapore è più forte e il profumo più intenso. I roccocò sono ottimi anche per la prima colazione o per una merenda gustosa. Ecco la ricetta.

Preparazione - Roccocò

1. Tostate le mandorle pelate. Mettetene da parte una ventina per la decorazione finale. Il resto delle mandorle mettetele in tritatutto e macinatele non troppo finemente.

Roccocò ricetta natalizia

2. In una ciotola versate la farina a pioggia. Unite lo zucchero  e il miele. Aggiungete le mandorle macinate e grattugiate la noce moscata quanto basta.

Roccocò buonissime

3. Aggiungete il pisto se lo avete pronto, oppure in un mortaio mettete la cannella, i chiodi di garofano e l’anice stellato. Pestate tutto fino ad ottenere una polvere fine ed aggiungetela alla farina. Unite un cucchiaino di ammoniaca per dolci.

Roccocò ricetta tradizionale

4. Grattugiate la buccia di arancia e la buccia di un limone. Aggiungete un uovo e rimescolate tutto. Poca alla volta versate l’acqua, mescolando continuamente. Iniziate a lavorare l’impasto con le mani.

Roccocò originali

5. Create una palla omogenea e molto compatta. Dividetela in 10 porzioni identiche. Ogni pezzo lavoratelo con le mani, creando una specie di sigaro. Unite le due estremità, formando una ciambella. Schiacciatela delicatamente con le dita. Disponete le ciambelle sulla carta da forno e spennellate con l’uovo sbattuto. Decorate con le mandorle tostate. Infornate in forno preriscaldato a 180 °C per circa 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare prima di servire.

Roccocò procedimento

Ed ecco i roccocò pronti per essere gustati.

Roccocò

Trucchi e consigli

– Il pisto è una miscela di spezie per le preparazioni dolciarie napoletane. Potete comprarlo online oppure nelle botteghe più fornite. Altrimenti preparate la miscela da soli a casa.

– I roccocò sono migliori il giorno dopo la cottura. Prima di essere staccati dalla teglia devono raffreddarsi completamente.

– Potete cosparger i roccocò con il cacao in polvere oppure glassarli, anche se la ricetta originale non lo prevede.

– Il roccocò tradizionale non deve essere né tropo duro né troppo morbido. Sono biscotti da inzuppare nel vino, quindi la consistenza è importante. Sfornate i roccocò quando la superficie inizia ad essere dorata.

Provate anche i mostaccioli, altro dolce tradizionale campano tipico delle festività natalizie.

Vota questa ricetta