Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Le tartine da sempre fanno capolino nel più classico degli aperitivi o degli antipasti. Molto belle all’occhio, per le loro forme e decorazioni, sono anche molto buone da mangiare. Sono sempre ralizzate con ingredienti delicati e soddisfano il palato di chi le sceglie: possono essere preprarate con pesce come il salmone o i gamberi, ma anche con prosciutto, sott’aceti e con ingredienti vegetariani, come nel caso di queste tartine realizzate con dell’ottimo patè di asparagi che, al di là del particolare sapore dell’asparago, regala un tocco di semplicità e delicatezza alla tavola ed al palato.

Preparazione - Tartine con patè di asparagi

1. Pulite gli asparagi eliminando le parti legnose, sbollentateli per cinque minuti e scolateli. Da qualche asparago più bello tagliate e mettete da parte le punte che utilizzerete poi per la decorazione finale della tartina. I restanti tagliateli finemente e ripassateli in padella con il burro per cinque minuti.

tartine con asparagi_procedimento1

2. Non appena gli asparagi saranno morbidi, traferiteli nel frullatore insieme alla patata a pezzetti, quindi salate e frullate il tutto in una crema molto liscia, unitevi la panna ed amalgamatela al composto, quindi riponetelo in frigo per qualche minuto.

tartine con asparagi_procedimento2

3. Con l’aiuto di uno stampino tondo ricavate un cerchio da ogni fetta di pancarrè, adesso estraete la crema dal frigo e spalmatene un cucchiaino circa su ogni fetta di pane, decorate con asparagi e parmigiano in scaglie e conservate in frigo fino al momento di servire.

tartine con asparagi_procedimento3

Trucchi e consigli

– Se non si ha la possibilità di reperite gli asparagi selvatici, dal sapore più deciso, andranno bene anche quelli coltivati.

– La panna può essere sostituita o integrata con del formaggio spalmabile a piacere.