-->

Due storie ambientate in periodi diversi, ma ugualmente affascinanti: siamo così abituati a trovare facilmente e in tante versioni la maionese nei supermercati che molto probabilmente non ci chiediamo nemmeno come sia nata questa salsa dal sapore inconfondibile. La storia dell’invenzione può seguire due strade e vale la pena conoscere entrambe per capire chi dobbiamo ringraziare per quello che abbiamo oggi.

La versione del ‘500
Secondo una prima ricostruzione storica, la maionese sarebbe di origine francese: molto probabilmente, infatti, Carlo di Guisa, nota anche come Duca di Mayenne, si sarebbe concesso del tempo per consumare il suo pasto a base di pollo e salsa fredda prima di affrontare quella che è passata alla storia come Battaglia di Arques nel 1589. In quel caso le truppe di Enrico IV riuscirono a battere quelle del Duca, ma in suo onore la salsa venne battezzata “mayennaise”, un nome che è poi si è trasformato in quello che conosciamo.

La versione del ‘700
C’è poi un’altra storia da approfondire. Bisogna spostare le lancette del tempo quasi due secoli dopo. In occasione della conquista di Port-Mahòn, nelle Baleari, nel 1756, da parte dei francesi, il maresciallo Louis François Armand de Vignerot Du Plessis ritornò all’accampamento vincente ma stanchissimo. Il cuoco, allora, decise di mettere insieme una ampolla piena di olio, alcune uova, spezie e sale. Le uova furono sbattute molto lentamente e nel frattempo venne inserito nella scodella un filo d’olio. Il cuoco si accorse di aver creato qualcosa di insolito e decise di aggiungere un po’ d’aceto: era nata la maionese.

Le preparazioni moderne
La maionese è tra le salse più richieste e da essa se ne ricavano altre molto gustose, come la salsa tonnata (a base di tonno, capperi e acciughe), la salsa rosa (perfetta per alcuni antipasti di pesce, come ad esempio il cocktail di gamberetti in salsa rosa) e la salsa tartara. Non bisogna limitare l’utilizzo della maionese alle semplici e classiche patatine fritte, questa salsa può rendere sfiziosi e gustosi molti piatti estivi: ad esempio, vi consigliamo di provare le uova sode con gamberi e maionese oppure la nutriente e saporita insalata di fagioli borlotti con Leerdammer, avocado e maionese. Tra l’altro, esistono delle versioni differenti rispetto alla ricetta originale e in grado di soddisfare ogni esigenza. Ne è un esempio la maionese vegana, completamente priva di ingredienti di origine animale.