-->

I cibi antifame esistono davvero, e anche se non fanno miracoli, se consumati regolarmente aiutano a mantenere sotto controllo lo stimo dell’appetito, aiutandoci a salvaguardare la linea. Si tratta di cibi per lo più comuni e semplici da reperire al supermercato, il che non può che essere un ulteriore incentivo a consumarli e a tenere sotto controllo il nostro peso.

Vediamo, allora, quali sono i principali cibi antifame e in che modo consumarli.

  • Le mele. Succose e ricche di fibre, le mele se consumate prima dei pasti aiutano ad anticipare il senso di sazietà, facendoci mangiare di meno. Mangiate una mela mezz’ora prima del pasto per aumentare il senso di sazietà.
  • L’avocado. L’avocado è un potentissimo scaccia fame. Mangiatelo a pranzo e nel corso del pomeriggio vi sentirete meno affamate del solito.
  • L’avreste mai detto che i sottaceti aiutano a controllare l’appetito poiché stimolano la produzione di ormoni che regolano la fame? E, invece, è proprio così.
  • Il peperoncino. Aggiungete un pizzico di peperoncino su ogni piatto per aumentare il senso di sazietà e mangiare di meno.
  • Le uova. Se mangiate a colazione, come fanno gli inglesi, contribuiranno ad aumentare il senso di sazietà durante tutta la giornata.
  • La farina d’avena. Questo particolare tipo di farina è molto ricco di fibre che è risaputo saziano prima e per un periodo di tempo più lungo. Potete consumarla a colazione o durante i pasti principali.
  • I legumi. I legumi e in particolare fave e lenticchie, aiutano il nostro organismo a mantenere sotto controllo la fame. Se mangiati a pranzo, allontanano la fame fino all’ora di cena.

Cibi semplici, facili da reperire e ricchi di gusto, in fondo stare a dieta non è così brutto se si conoscono i cibi giusti da consumare.