-->

Non sono poche le ricerche che mostrano come alcuni cibi possano influenzare positivamente le nostre capacità cerebrali. La salute del cervello è fondamentale e allora bisogna assumere più elementi nutrizionali possibili per mantenere intatte le cellule dell’organo principale del sistema nervoso centrale. Approfondiamo più nel dettaglio, quindi, gli alimenti maggiormente indicati in tal senso.

Curry
Oltre ad essere una spezia molto apprezzata, il curry contiene la curcumina, antiossidante e antinfiammatoria. Diversi studi hanno messo in luce come la curcumina sia fondamentale per inibire l’accumulo di beta-amiloidi nel cervello dei pazienti affetti da Alzheimer. Inoltre, la curcumina migliora sensibilmente la memoria e stimola la produzione di nuove cellule cerebrali. Per consumarne di più si può preparare un primo piatto speziato ma fresco, come il risotto con curry e zucchine.

Broccoli
Anche i broccoli hanno una utilità simile a quella vista finora. Sono infatti una fonte ottima di colina, un nutriente essenziale: la colina ha il pregio di potenziare l’attività del cervello dei bambini durante la gravidanza e riesce a far rallentare il declino della memoria legato al passare dell’età. Ancora una volta, tra le ricette più indicate in questo caso vi vogliamo consigliare un primo piatto estivo e veloce, l’orzotto ai broccoli.

Noci
Nelle noci si trovano moltissimi acidi omega-3, antiossidanti e fitosteroli naturali: inoltre, è stato dimostrato da alcune ricerche come siano in grado di potenziare le attività nel cervello. Le funzioni principali dell’organo sono influenzate positivamente soprattutto da un grasso omega-3, il DHA.

Granchio
Un granchio al giorno toglie il medico di torno verrebbe da dire. Basta infatti un consumo giornaliero di questo crostaceo per ottenere più del quantitativo necessario di fenilalanina, un amminoacido che aiuta la dopamina (un neurotrasmettitore) a funzionare meglio, stimolando l’adrenalina nel cervello e contrastando il morbo di Parkinson. Nel granchio, poi, c’è una vitamina fondamentale come la B12.

Mirtilli
L’ultimo ma non meno importante cibo che aiuta il cervello a vivere meglio è un frutto, il mirtillo. È ricco di antiossidanti che sono stati collegati ai miglioramenti nell’apprendimento, nella memoria e nel pensiero, oltre a una riduzione significativa dello stress neurodegenerativo.