Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

Il daikon è un ortaggio di origine asiatica molto simile alla rapa bianca e al ravanello giapponese. Ha la forma di una grande carota di colore bianco, dalla polpa soda, croccante e dal sapore leggermente pungente. Il daikon è consumato soprattutto in Giappone, ma sempre più spesso è presente sulle nostre tavole. Può essere consumato crudo nelle insalate, come condimento, marinato, cotto e stufato. Ci sono tantissimi piatti di cui è protagonista. Io vi propongo il daikon stufato con i pomodori. Un piatto semplice, veloce e molto nutriente. Potete servirlo per accompagnare altri piatti oppure per una cena leggera accompagnandolo con riso o pane.

Preparazione - Daikon stufato con pomodori

1. Lavate il daikon e sbucciatelo. Tagliatelo a fette dello spessore di circa 0,5 cm.

daikon stufato_proc1

2. Sbucciate l’aglio, tagliatelo finemente. Tagliate a metà il peperoncino. Soffriggete l’aglio e il peperoncino in un po’ di olio. Aggiungete il daikon. Cuocete per qualche minuto. Lavate i pomodori e tagliateli a cubetti.

daikon stufato_proc2

3. Aggiungete i pomodori al daikon. Mescolate, aggiungendo poca acqua calda se necessario. Stufate a fuoco lento per circa 15 minuti. Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungete il sale. Servite caldo oppure freddo.

daikon stufato_proc3

Ed ecco una foto del piatto pronto:

daikon stufato_

Trucchi e consigli

– Stufate il daikon a fuoco lento, altrimenti perderà la sua croccantezza e la vitamina C.

– Potete aggiungere le spezie che preferite alla salsa, ma per sentire il vero sapore dell’ortaggio limitatevi a pochi ingredienti e al sale.

Ogni parte del daikon ha un sapore leggermente diverso. La parte alla cima è più delicata e dolciastra, per questo adatta soprattutto alle insalate, mentre la parte bassa si distingue per il sapore forte e pungente. Questa parte si stufa e spesso si aggiunge ad altri piatti.