-->

Muesli o granola? Ad un occhio inesperto o poco allenato, possono sembrare la stessa cosa, ma, in realtà la granola e il muesli sono due alimenti completamente diversi per gusto e per metodo di preparazione. In comune hanno sicuramente l’utilizzo degli stessi ingredienti, ovvero, un mix di cereali, frutta secca e semi. Ciò che le distingue è il modo in cui questi ingredienti vengono preparati. Vediamo, allora, nel dettaglio cosa sono e quali sono le principali differenze.

Il muesli è un insieme di cereali, frutta secca e semi che vengono consumati al naturale e a crudo, senza essere stati né preventivamente tostati o zuccherati. La granola utilizza gli stessi ingredienti del muesli, con l’aggiunta in alcuni casi anche di frutta disidratata. Nella granola i vari ingredienti vengono mescolati e tenuti insieme da un collante che può essere costituito da miele, sciroppo d’acero o zucchero. I cereali vengono poi tostati in forno per qualche minuto, fino a quando non si solidificano. La granola viene consumata a scaglie o a fiocchi, ciascuno contenente un mix degli ingredienti utilizzati. La granola è, quindi, più croccante e dolce rispetto al muesli che, invece, punta a mantenere inalterate le consistenze originarie degli ingredienti, secondo la filosofia crudista. Anche la scelta degli ingredienti risulta più varia nella granola, poiché si possono aggiungere anche ingredienti non convenzionali come ad esempio le mandorle, le noci pecan o le noccioline.

Sia il muesli che la granola, infine, vengono consumati per la prima colazione al posto dei fiocchi d’avena. Si possono consumare da soli o con l’aggiunta di latte, latte di soia o di riso, yogurt e frutta fresca. In entrambi i casi si inizia la giornata in maniera salutare, facendo il pieno di vitamine, proteine e sali minerali per affrontare al meglio gli impegni quotidiani.