-->

Mangiare sedano per dimagrire? Non è una semplice diceria, quanto un’affermazione che si avvicina alla verità scientifica. Il sedano infatti è considerato un alimento negativamente calorico: in pratica per digerirlo occorrono più calorie di quante ne contenga.

Il sedano in effetti ha pochissime calorie, solo 15 ogni 100 grammi (un rametto di sedano contiene circa 6 calorie) e sembra chiaro che la masticazione e la digestione siano sufficienti per poterle adeguatamente bruciare. L’effetto termico del cibo in effetti porta il corpo a bruciare calorie: tenete presente però che questo particolare processo richiede dallo 0 al 30 per cento delle calorie assunte e che un gambo di sedano di medie dimensioni conta solo circa 6 calorie. Di conseguenza si riduce anche della metà il suo effetto termico. Va da sé che semplicemente mangiare sedano non aiuta a dimagrire e non risolve i problemi di peso: se abbinato a patatine fritte, cibi grassi di ogni genere e dolci a volontà non ha un effetto miracoloso!

In ogni caso mangiare sedano può essere decisamente salutare visto che contiene ftalidi, particolari composti che possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna. E anche se il sedano contiene pochissime calorie, ricordate che in generale tutte le verdure crude hanno un basso contenuto calorico, come ad esempio l’insalata o i finocchi.