Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il paté è ottimo da servire steso su tartine, pane tostato o anche ortaggi croccanti come il cetriolo, per un antipasto sfizioso e facile da realizzare, ma è ideale anche per accompagnare secondi piatti a base di carne o verdure. In questa particolare versione viene preparato con delle cipolle di Tropea, la tipica cipolla rossa calabra, dolce e succosa. Semplice da realizzare, è un prodotto che può essere mangiato subito ma anche conservato in vasi sottovuoto per poi essere consumato a piacere durante tutto l’anno.

Preparazione - Patè di cipolle

1. Mondate le cipolle e tagliatele a pezzi, dopodichè riponetele in una bacinella con acqua e tenetele a bagno per almeno un paio d’ore, in modo che perdano parte del loro sapore forte. Passate le due ore sgocciolatele e tagliatele a fettine sottili.

pate di cipolle_proc1

2. In un tegame e scaldate un po’ di olio e cuocetevi dentro la cipolla, preferibilmente coperta, per circa 20 minuti a fuoco medio mescolando quando serve. Una volta ammorbiditasi, salate e unite lo zucchero, dopodichè lasciante andare ancora qualche minuto.

pate di cipolle_proc2

3. Versate nel tegame l’aceto e fate evaporare ed asciugare tutto il liquido, quindi togliete dal fuoco e lasciate freddare. Una volta freddo, con l’aiuto di una schiumarola, sgocciolate il paté cremoso dall’olio e trasferitelo in una ciotola.

pate di cipolle_proc3

Trucchi e consigli

– La cipolla è molto delicata e tende molto ad attaccarsi al fondo nella pentola, dunque siate attenti a non farla attaccare.

– Se volete conservare il paté riponetelo in vasetti di vetro puliti e asciutti, dopodiché fateli bollire in acqua per una cinquantina di minuti.