-->

Rossi, gialli o verdi, i peperoni sono l’ortaggio per eccellenza dell’estate. Colorati, saporiti e versatili sono onnipresenti in cucina, regalando colore e gusto a tutte le ricette. Originari dell’America Meridionale, non sono altro che la bacca della pianta e può avere una forma quadrangolare, allungata o troncata.

In cucina i peperoni possono essere utilizzati sia crudi che cotti. Crudi, tagliati a listarelle sottili sono utilizzati per insaporire insalate, zuppe fredde o per preparare un pinzimonio di verdure. Si possono cuocere in forno, fritti, in padella in base al tipo di ricetta da preparare. I peperoni, infatti, sono ottimi sia per insaporire dei primi piatti, sia come contorno per accompagnare carne, pollo o pesce – pensiamo alla peperonata – sia come piatti unici, come nel caso dei peperoni ripieni di riso, ad esempio.

Quello che pochi sanno, però, è che i peperoni oltre ad essere buoni, fanno anche molto bene alla salute poiché sono ricchi di vitamine, Sali minerali e proprietà nutritive. In particolare sono cibi ricchi di vitamina C, anche più degli agrumi. Andrebbe consumato preferibilmente crudo per mantenere intatte tutte le proprietà nutritive che inevitabilmente vengono parzialmente perse con la cottura. Oltre alla vitamina C, sono anche ricchi di antiossidanti, betacarotene (peperoni rossi) e vitamine del gruppo B. I Sali minerali contenuti nel peperone sono il potassio, il ferro, il magnesio e il calcio.

I peperoni, infine, sono ricchi di acqua e fibre e poveri di calorie, quindi sono indicati anche per le diete dimagranti. Spesso possono causare problemi di digestione che possono essere ovviati eliminando la buccia che riveste il frutto.

Quando si acquistano, bisogna accertarsi che siano integri, privi di bozzi e con il picciolo. Si possono conservare in frigorifero al massimo per 3 giorni, dopo di che vanno consumati necessariamente.