-->

Versatili, gustosi e sani, i carciofi sono un ingrediente molto utilizzato in cucina per la preparazione di antipasti, primi piatti, contorni e torte rustiche. Si tratta di una pianta primaverile e in molte regioni, specie del sud Italia, è strettamente associata alle festività pasquali. In Campania, ad esempio, i carciofi arrostiti sono un classico del pranzo di Pasqua.

Compaiono sui banconi dei supermercati e dei fruttivendoli già alla fine di febbraio, ma è tra marzo e aprile che raggiungono il culmine della maturazione con foglie dolci e tenerissime, che si prestano ad essere l’ingrediente principale di molte ricette.

In base al colore delle foglie, i carciofi si dividono in due gruppi principali: i carciofi violetti e i carciofi verdi. Tra le varietà più apprezzate ci sono il carciofo IGP di Paestum, lo Spinoso Sardo, il Romanesco, la Mammola verde, il Violetto di Toscana, il Brindisino, il violetto di Niscemi e il Violetto di Castellammare.

Il carciofo è una pianta molto versatile, che si presta ad essere preparata in molti modi e numerose sono le ricette a base di carciofi che sono entrate a far parte della tradizione culinaria italiana. Si possono fare arrosto, in padella, fritti, al forno o lessi, basta solo seguire i propri gusti e dare libero sfogo alla fantasia.

Ciascuna varietà ha caratteristiche sue proprie ed è più indicata per alcune preparazioni e meno per altre. Il carciofo romanesco, ad esempio, è utilizzato per la preparazione di alcuni famosi piatti della tradizione laziale come i carciofi alla giudia o i carciofi alla romana. Teneri e dalla forma tondeggiante, i carciofi violetti di Castellammare di Stabia sono invece particolarmente indicati per essere preparati con la pastao in abbinamento con pesci e carni bianche.

Il carciofo è molto apprezzato anche per le sue spiccate proprietà medicinali. E’ un vero e proprio toccasana per il fegato ed è consigliato per disintossicare l’organismo dal colesterolo cattivo e contrastare l’aumento dei trigliceridi nel sangue. Ma i benefici dei carciofi non finiscono qui, poiché sono anche degli elisir di bellezza, grazie all’alta concentrazione di antiossidanti, che ritardano l’invecchiamento della pelle e ci donano un aspetto più giovane e sano.