Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Le torrette di tacchino e provola sono una ricetta davvero molto semplice e veloce. La provola è un formaggio tipico dell’Italia del Sud, la sua forma è inconfondibile, in cucina è particolarmente adatto per la sua facilità di fondere. L’incontro tra la carne magra del tacchino, la dolcezza della provola e il gusto intenso della salsa di senape rendono questo secondo dal sapore fresco molto leggero e gradevole. Facilissimo da preparare, è ideale per far diventare una frugale pausa pranzo un momento piacevole e appagante .

Preparazione - Torrette di tacchino e provola

1. Prendete la provola dolce, tagliatene uno spicchio di circa 5 centimetri e con l’aiuto di una grattugia ricavate delle scaglie.

torrette di tacchino_proc1

2. In una piccola terrina preparate la salsa, unendo la senape, l’aceto balsamico e l’olio di oliva. Emulsionate il tutto fino a quando non avrete una salsa liscia e omogenea.

torrette di tacchino_proc2

3. Prendete le fettine di tacchino, posatele su di una padella ben calda, lasciatele cuocere per qualche minuto da entrambi i lati e aggiungete un pizzico di sale.

torrette di tacchino_proc3

4. Preparate le foglie di lattuga fresca (potete utilizzare le buste che trovate nella grande distribuzione con le foglie di lattuga pronta all’uso). Una volta che la carne si sarà leggermente dorata, toglietele da fuoco e tagliate a pezzi di circa 5 centimetri.

torrette di tacchino_proc4

5. Disponete sul piatto il tacchino sovrapponendo la lattuga e la provola, in questo modo fate almeno 3 strati creando delle piccole torri. Servite calde con un filo d’olio d’oliva, delle gocce di aceto balsamico e qualche chicco di melograno, il tutto accompagnato dalla salsa preparata in precedenza.

torrette di tacchino_proc5

Trucchi e consigli

– Per evitare che la carne di tacchino vi si attacchi, la padella dovrà essere molto calda.

– Assaggiate la salsa di senape: se avete esagerato con l’aceto balsamico, aggiungete un filo d’olio.

– Se non amate il gusto deciso della senape, potete sostituirla con un’emulsione di succo di limone, olio d’oliva e sale.