-->

Gli oli essenziali sono degli oli aromatici utilizzati principalmente per l’aroma terapia o per preparare essenze, candele profumate, ecc. Quello che molti non sanno, però, è che gli oli essenziali possono essere utilizzati anche in cucina per insaporire e conferire carattere a molte preparazioni.

Essendo fortemente aromatici, gli oli essenziali devono essere utilizzati con sapienza per evitare lo sgradevole effetto ‘saponetta’. Vediamo, allora, qualche consiglio su come utilizzare gli oli essenziali in cucina e su quali scegliere per insaporire i nostri piatti.

La prima cosa da ricordare è che in cucina bisogna utilizzare solo ed esclusivamente oli essenziali commestibili, adatti cioè ad essere ingeriti e che si trovano tranquillamente in erboristeria. Può sembrare una raccomandazione superflua, ma, è meglio farla: non utilizzate mai gli oli essenziali per l’aromaterapia per le vostre ricette di cucina, poiché potrebbero contenere sostanze tossiche.

Fatta questa raccomandazione, passiamo alle nostre dritte sull’utilizzo degli oli essenziali in cucina.

  • Gli oli essenziali vanno utilizzati con parsimonia, essendo molto concentrati, bastano 1 o 2 gocce per aromatizzare qualsiasi piatto. Munitevi, quindi, di un contagocce per evitare di esagerare con i dosaggi.
  • Gli oli essenziali sono liposolubili, il che significa che si sciolgono in un grasso e non nell’acqua.
  • Gli oli essenziali non vanno mai aggiunti direttamente nella ricetta, ma, necessitano di un vettore, ovvero di essere prima sciolti o mescolati in un’altra sostanza. I possibili vettori in cui sciogliere gli oli essenziali sono: olio (bastano 4 gocce per aromatizzare un litro di olio), yogurt, miele (1 goccia), burro, creme, ecc. Potete utilizzarli anche per aromatizzare il sale che poi andrete ad aggiungere alla vostra ricetta.
  • Gli oli essenziali vanno aggiunti all’ultimo momento e a fuoco spento per evitare che con il calore si disperda l’aroma.
  • In commercio si possono trovare quattro diversi tipi di oli essenziali commestibili: gli oli essenziali di erbe aromatiche, quelli delle spezie, degli agrumi e dei fiori.

Allora, pronti a sperimentare questi nuovi e profumatissimi ingredienti per le vostre ricette?