Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il cavolfiore è uno degli ortaggi più nutrienti che esistano, essendo molto ricco di ferro e vitamina C. E’ molto importante consumarlo quando è di stagione, ossia durante il periodo invernale, soprattutto perchè i suoi nutrienti aiutano a prevenire e combattere i fastidiosi raffreddori. Purtroppo però spesso non trova posto sulle tavole, a causa dei pochi modi che si conoscono per cucinarlo, rinunciando così ad una pietanza importante per la salute. Ma basta aguzzare l’ingegno per trasformare un anonimo ortaggio in un trionfo di sapori.

Preparazione - Cavolfiore gratinato con formaggio e prosciutto

1. Pulite il cavolfiore separando le cimette e mettetelo a bagno per sei minuti. Nel frattempo, portate ad ebollizione una pentola di acqua piuttosto capiente con del sale e, a bollore raggiunto, aggiungete le cimette di cavolfiore. Fate cuocere per 15-20 minuti, dopodiché scolate.

cavolfiore gratinato_procedimento1

2. Una volta fatta questa operazione, ponete tutto in una terrina e aggiungete il prosciutto, entrambi i formaggi grattugiati e il pangrattato. Unite un filo di olio ed amalgamate il tutto.

cavolfiore gratinato_procedimento2
3. Disponete la mistura in una teglia e spolverizzate con un po’ di pepe. Mettete il tutto in forno preriscaldato per 40 minuti a 200 °C. Una volta trascorso il tempo indicato, togliete dal forno e servite ben caldo.

cavolfiore gratinato_procedimento3

Trucchi e consigli

– Dopo aver scolato il cavolfiore lasciatelo riposare per 5-10 minuti in modo che possa liberarsi di tutta l’acqua di cottura in eccesso.

– Se non amate molto il particolare sapore, e tanto meno l’odore che il cavolfiore lascia in casa, aggiungete all’acqua di bollitura due cucchiai di aceto. In questo modo non si diffonderà l’odore in casa e il sapore intenso dell’ortaggio verrà smorzato.

– Per la cottura in forno preferite una pirofila in ceramica, che al contrario delle comuni teglie di metallo distribuisce meglio il calore evitando che il cibo possa bruciare.

Provate anche le frittelle di cavolfiore e il cavolfiore in pastella, due ricette utili per far mangiare questo prezioso ortaggio anche ai bambini, oppure la zuppa di cavofiore aromatizzata alla salvia, un piatto a dir poco rigenerante.