Coniglio con pancetta e bacche di ginepro 5.00/5 (100.00%)
2 voti

Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il coniglio con pancetta e bacche di ginepro sorprenderà anche i palati più raffinati. Questa ricetta è un vero e proprio trionfo di profumi e di sapori che avvolgono la tenera e delicata carne del coniglio grazie ad una cottura lenta nel vino e ad un sughino reso cremoso e ricco dalla farina, fino a creare quasi una glassa lucida: dettagli che fanno di un piatto semplice una portata raffinata e maestosa. Ideale quindi per una cena in cui si vuol stupire i commensali con poco.

Preparazione - Coniglio con pancetta e bacche di ginepro

1. Lavate bene i pezzi di coniglio e tamponateli con della carta assorbente. Infarinate tutti i pezzi e trasferiteli in una casseruola con olio caldo, quindi rosolateli bene da un lato e dall’altro facendoli dorare bene. Teneteli da parte.

coniglio con pancetta e ginepro_proc1

2. Nell’olio di rosolatura della carne, soffriggete la cipolla tagliata fine e quando la stessa sarà morbida unite la pancetta affumicata, anch’essa tritata ma grossolanamente. Lasciate cuocere per circa due minuti, mescolando spesso, ed unite le bacche di ginepro.

coniglio con pancetta e ginepro_proc2

3. Unite al soffritto i pezzi di coniglio, salate leggermente e versatevi il vino bianco. Portate ad ebollizione il liquido e continuate la cottura a fuoco basso e con coperchio per 50 minuti. Una volta pronto lasciate per qualche minuto che intiepidisca e che la salsa si addensi. Infine servite.

coniglio con pancetta e ginepro_proc3

Trucchi e consigli

– Per una rosolatura uniforme tagliate i pezzi di carne in piccole porzioni.

– Se non amate il vino sostituitelo con del brodo vegetale.

– Quando inserite un qualsiasi liquido freddo nella carne, versatelo partendo dai bordi in modo che abbia il tempo di scaldare senza provocare uno shock freddo alle carni.

Coniglio con pancetta e bacche di ginepro 5.00/5 (100.00%)
2 voti