Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Venite in Francia con noi per una ricetta super veloce ma dal sapore inconfondibile? Stiamo parlando dei fagioli bianchi alla lionese, un piatto che si presta ad accompagnare qualsiasi secondo ma va benissimo anche come aperitivo, magari servito in bicchierini monoporzione.

Ma facciamo un passo per volta e iniziamo a raccontarvi la ricetta. Quattro ingredienti nella versione originale: burro (se no che ricetta francese è?), fagioli bianchi di Spagna, cipolla e prezzemolo. Basta!
I fagioli vengono reidratati durante la notte, il burro viene sciolto per far dorare la cipolla e, con il tocco finale del prezzemolo, il risultato è un’esplosione di gusto. Noi, fedeli alla dieta mediterranea, abbiamo apportato solo un paio di modifiche per rendere la ricette più salutare e più veloce. Ma il sapore, lo giuriamo, non cambia!

Preparazione - Fagioli bianchi alla lionese

1. Iniziamo a tagliare la cipolla. Dopo averla spelata, tagliatela a metà, incidetela due volte in senso orizzontale e tre volte in senso verticale. Tagliate poi la cipolla ottenendo dadini piuttosto piccoli. Se volete potete proseguire a tritarli ancora un po’.

Fagioli alla lionese procedimento

2. Private i fagioli bianchi di Spagna della loro acqua scolandoli e lasciandoli nel colino qualche minuto. Intanto fate scaldare l’olio e portate la cipolla a dorare leggermente. Fate tutto questo passaggio a fiamma bassa in modo che la cipolla stufi dolcemente e non si bruci

Fagioli alla lionese ricetta facile

3. Unite i fagioli e saltateli in padella per qualche minuti in modo da avvolgerli nel condimento. Regolate di sale e di pepe. Nel frattempo tritate al coltello il prezzemolo. Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo, mescolate ancora un istante in padella e servite subito.

Fagioli alla lionese ricetta passo a passo

Ed ecco i fagioli bianchi alla lionese pronti per essere portati in tavola

Fagioli alla lionese risultato finale

Trucchi e consigli

– Potete tagliare la cipolla anche a listarelle invece che tritarla finemente come abbiamo fatto noi. Il risultato sarà più rustico e la cipolla diventerà protagonista insieme ai fagioli.

– Se volete seguire la ricetta originale mettete in ammollo, in una ciotola capiente, i fagioli bianchi secchi la sera prima. Hanno bisogno di 12 ore di reidratazione. Il giorno seguente fateli cuocere in abbondante acqua per circa 1 ora/1 ora e mezza con sedano e alloro.

– Accompagnate i fagioli con dei crostoni di pane abbrustoliti.

Provate anche i fagioli alla veneziana e i fagioli all’uccelletto.