Torta genovese con lamponi e cioccolato bianco 5.00/5 (100.00%)
4 voti

Persone
6

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 6 persone

La torta genovese, o genoise, è una delle preparazioni base della pasticceria, molto simile al pan di spagna ma si differenzia da quest’ultimo per la presenza del burro, che la rende molto più friabile ed umida, e dalla tecnica utilizzata per la preparazione, infatti le uova e lo zucchero vengono montate a bagnomaria, il che aiuta a creare la struttura della torta e a renderla più stabile, soprattutto durante la fase della cottura. Per ottenere una torta ancora più morbida e friabile è possibile sostituire 1/3 della farina con della fecola di patate, inoltre fondamentale per un’ottima riuscita dell’impasto sarà setacciare almeno un paio di volte le farine.

Preparazione - Torta genovese con lamponi e cioccolato bianco

1. Preriscaldate il forno a 180°C e imburrate una teglia, del diametro di circa 20-22 cm, disponendo poi un cerchio di carta forno sulla base della tortiera ed un po’ di farina ai lati. Cominciate a sbattere le uova in una ciotola ampia, resistente al calore, che poi andrete a mettere sulla pentola per montare a bagnomaria.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc1

2. Aggiungete lo zucchero e montate per circa 7-10 minuti con la frusta elettrica alla massima velocità. Il composto dovrebbe aumentare del doppio il suo volume e sarà montato adeguatamente quando potrete disegnare un “8” con l’impasto ed esso resterà per qualche secondo visibile.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc2

3. Nel mentre sciogliete il burro in un pentolino, o in microonde, usando un cucchiaio grande, aggiungetelo al composto, che avrete tolto dal bagnomaria. Aggiungete anche la farina ed incorporatela con il cucchiaio, o una spatola, con movimenti decisi, dall’alto verso il basso, cercando di mantenere tutta l’aria che avete incorporato.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc3

4. Versate il composto nella tortiera ed infornate per circa 40-50 minuti. La torta sarà pronta quando vedrete che si sarà staccata dai bordi della tortiera. Lasciatela raffreddare completamente estraendola dalla tortiera e disponendola su una griglia.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc4

5. Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo e la vaniglia, tagliate il cioccolato a pezzettini e a scaglie, per quest’ultime potrete usare un pelapatate oppure con la lama del coltello esercitate una leggera pressione sulla tavoletta e tirate la lama verso di voi.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc5

6. Quando la torta sarà completamente fredda potrete dividerla in tre dischi, si procede inserendo la lama del coltello, tagliando trasversalmente tutto intorno alla circonferenza della torta, poi potrete andare a fondo con il coltello e quindi tagliare i dischi. Inserite la sacca da pasticcere in un bicchiere o un contenitore alto, risvoltandola, inserite quindi la panna riempendo circa i due terzi della sacca, fate uscire l’aria in eccesso ed chiudete la sacca attorcigliando l’estremità superiore.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc6

7. Prendete il primo disco, che sarà la base, ed inumiditelo con il succo d’arancia, usando un pennello, farcite con la panna, i lamponi e il cioccolato bianco a pezzettini, proseguite così per tutti e tre gli strati della torta, decorando l’ultimo strato con le scaglie di cioccolato. Prima di tagliarla fatela riposare in frigo per circa 20 minuti.

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_proc7

Ed ecco la foto di una fetta di questa deliziosa torta:

torta genovese con lamponi e cioccolato bianco_fetta

Trucchi e consigli

– Non appena avrete montato adeguatamente le uova con lo zucchero, aggiungete il burro e la farina velocemente, senza mescolare troppo, per non rischiare di perdere troppa dell’aria che avrete inserito nel composto.

– Se aggiungendo la farina al composto vedrete dei grumi non insistete mescolando, andranno via durante la cottura.

– Quando monterete il composto a bagnomaria è importante che la ciotola non tocchi l’acqua e che l’acqua sobbolla, senza bollire troppo forte, rischiereste altrimenti di cucinare l’impasto.

– Se la torta non è venuta abbastanza alta potrete decidere di dividerla solo in due strati, l’effetto finale sarà comunque molto bello.

Torta genovese con lamponi e cioccolato bianco 5.00/5 (100.00%)
4 voti