-->

Il nostro fegato deve essere perfettamente in salute per funzionare in maniera ottimale. In questa maniera si avranno molti meno problemi digestivi, in particolare per quel che riguarda il metabolismo e una eventuale costipazione. In aggiunta, il fegato regola i livelli di zucchero nel sangue: in caso contrario, si può soffrire di infiammazioni, artriti e squilibri ormonali. Per evitare che ciò accada si possono consumare alcuni cibi che risultano molto utili per questa ghiandola. Vediamo insieme quali sono.

Broccoli
Nei broccoli possiamo trovare dei fitonutrienti vitali, vale a dire i flavonoidi, i carotenoidi e i sulforafani. Sono proprio questi elementi che aiutano il fegato a neutralizzare pesticidi e droghe, rafforzando il suo funzionamento. Inoltre, prevengono la formazione di carcinomi nello stomaco. Possono essere gustati e apprezzati meglio nella fase di passaggio tra l’estate e l’inverno: vi consigliamo di provare, ad esempio, una fresca e nutriente insalata di broccoli e fagiolini.

Aglio
L’aglio può essere ragionevolmente considerato uno dei cibi “medicinali” più antichi e utilizzati nel pianeta. Contiene un solfuro attivo a base di allicina, fondamentale per rendere meno tossico il fegato. Tra l’altro, è sempre l’aglio che aiuta la ghiandola a eliminare dal corpo il mercurio e a gestire gli additivi degli altri cibi. Il pollo con aglio e limone è una ricetta perfetta da preparare proprio per ottenere tutti questi benefici, come anche i fagiolini con salsa di aglio e salmone affumicato.

Fragole
Nelle fragole, come avviene anche nella maggior parte dei frutti di bosco, si trovano moltissimi antiossidanti che rivitalizzano il fegato e le sue funzioni. In particolare, contrastano meglio i radicali liberi, responsabili di malattie croniche e dell’invecchiamento della pelle. Non è sempre la loro stagione, ma bisogna approfittarne quando è possibile per mangiarne in buone quantità: il frullato di fragole, melone e basilico con biscottini croccanti è fresco e rappresenta un modo alternativo per consumare più frutta.

Pomodori
Nei pomodori troviamo quantità abbondanti e importanti di glutatione, un tripeptide con proprietà antiossidanti, costituito da cisteina e glicina. Si tratta ancora una volta di una molecola in grado di rendere meno tossico il fegato. In aggiunta, il licopene che è presente in questo cibo protegge molto bene dal cancro della pelle.

Tè verde
Ultimo ma non meno importante in questo elenco è il tè verde. Gli antiossidanti sono tantissimi e tutti ovviamente utili, in primis le catechine, un gruppo di sostanze che hanno il pregio di assistere il fegato in ogni sua funzione. Questa preziosa bevanda può essere gustata da sola oppure in un altro modo se il sapore non piace: i biscotti al burro e tè verde con pepe rosa sono un ottimo modo per cominciare la giornata e sfruttare tutti i benefici delle foglie.