-->

La cottura del polpo non è tra le operazioni culinarie più semplici, soprattutto se si vuole far diventare la carne di questo mollusco morbida e gustosa allo stesso tempo. Il rischio di ottenere un risultato poco convincente e troppo duro è dietro l’angolo, come evitare tutto questo? Esistono alcuni semplici accorgimenti che possono essere d’aiuto, dunque scopriamo i segreti di questa cottura

Teorie e saggezza popolare
A seconda del luogo e delle tradizioni si cuoce il polpo in maniera differente, dunque si possono prendere come punto di riferimento iniziale alcune di queste interessanti “teorie”. La maggior parte delle dritte viene dalla saggezza popolare: dopo aver ricordato che l’acquisto di un polpo appena pescato è praticamente impossibile, quello congelato presenterà il vantaggio di una carne piuttosto morbida, visto che il pesce viene sottoposto a frollatura. Quest’ultima non è invece necessaria se si intende preparare il polpo al forno: l’alta temperatura e il tempo prolungato garantiranno la giusta morbidezza di cui c’è bisogno. Il tappo di sughero aggiunto all’acqua di cottura, invece, è un mito da sfatare.

Il metodo di cottura
Una volta acquistato il polpo in pescheria, bisogna eliminare la sacca che si trova nella testa del mollusco. Anche gli occhi vanno scartati e per questa operazione è sufficiente un coltello: lo stesso discorso vale per il dente centrale nella testa. Dopo averlo sciacquato sotto l’acqua, i tentacoli andrebbero appiattiti leggermente con un batticarne, il primo passaggio per ammorbidire la carne. In una pentola va fatta bollire acqua abbondante con un pugno di sale e mezzo limone. Il polpo deve essere immerso avendo cura di tenerlo dalla testa. La cottura dovrebbe avvenire a fiamma media e per un tempo compreso tra i 45 minuti e un’ora (a seconda delle dimensioni). Dopo aver terminato la cottura, è consigliabile lasciarlo raffreddare nell’acqua stessa per un altro quarto d’ora, senza dimenticare di eliminare le parti più nere e di lasciarlo riposare in un panno. A questo punto sarà diventato morbido al punto giusto.

Altri suggerimenti
I polpi possono essere di diverse dimensioni, ne esistono di piccoli, medi e grandi, dunque la cottura dovrà tenere conto di questo dettaglio importante. La prelibatezza delle sue carni rende questo mollusco perfetto per le ricette più diverse, tutte squisite: il polpo con patate è un piatto semplice e adatto in ogni periodo dell’anno, ma non va dimenticato un antipasto gustoso e fresco come l’insalata di polpo, mentre il polpo con funghi rappresenta la perfetta fusione tra mari e monti.