Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La ricotta fritta è un antipasto tipico di alcune zone della Sicilia ed è spesso possibile assaggiarlo nelle trattorie che cucinano piatti tipici della zona. Si tratta di un antipasto fatto con ingredienti semplici, come la ricotta fresca e le uova, un tempo ricchezza di chi non aveva molto. La ricotta, infatti, come il nome stesso enuncia, vuol dire “cotta due volte”, in quanto non si ottiene direttamente dal latte, ma bensì dal siero che rimane dopo che si è formata la cagliata che diverrà formaggio. Un tempo la ricotta si otteneva facendo sobbollire il siero ad una temperatura costante di 80 gradi, o aggiungendo sale o acqua di mare che fungevano da coagulante. Oggi la ricotta, in molte zone della Sicilia, viene ancora preparata come un tempo, ma anche in modo più moderno, utilizzando come coagulante la scotta, ossia l’ulteriore siero che rimane dopo la preparazione della ricotta, che viene fatto inacidire per 24 ore. La ricotta, sempre apprezzata da tutti, stupirà ancor di più in questo antipasto goloso e insolito.

Preparazione - Ricotta fritta

1. Sgocciolate la ricotta fresca per almeno una notte in frigorifero in modo che perda tutto il siero compattandosi ed evitando che si sbricioli in fase di preparazione. Adagiate la ricotta su di un tagliere, quindi dividetela in quattro parti e tagliate a fette ogni singola parte, facendo delle fette di almeno 7 millimetri di spessore.

ricotta fritta_proc1

2. In una ciotolina rompete le uova e sbattetele fino a farle diventare spumose, dunque salatele leggermente. Passate i pezzi di ricotta nell’uovo sbattuto da tutte le parti, facendo attenzione a ricoprirle bene con l’uovo.

ricotta fritta_proc2

3. In una padella scaldate bene l’olio extravergine di oliva e, quando sarà ben caldo, fatevi cuocere dentro i pezzetti di ricotta. Cuocete ogni pezzo per circa 4 minuti, girandolo su entrambi i lati.

ricotta fritta_proc3

Una volta pronta, servite la vostra ricotta fritta calda e cosparsa con del pepe nero macinato al momento.

ricotta fritta_

Trucchi e consigli

– Utilizzate sempre della ricotta sgocciolata in modo che non si sfaldi tra le mani.

– Dopo aver passato la ricotta nell’uovo, a piacere potrete anche panarla nel pangrattato.

– E’ possibile consumare questo piatto, oltre che come antipasto, anche come secondo piatto accompagnandolo con una gustosa insalata mista.