Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

Grazie all’alimentazione vegana da cui deriva, sta prendendo sempre più piede anche la cucina crudista. Quando parliamo di crudismo quasi sempre ci si riferisce alla cucina vegana, con la differenza che gli ingredienti appunto vanno mangiati crudi o riscaldati/cotti ad una temperatura massima di 40 gradi. Secondo i guru del crudismo, con ciò si evita la distruzione degli enzimi presenti naturalmente in frutta e verdura, i quali con la cottura si trasformerebbero in tossine. Esiste anche il crudismo vegetariano ed onnivoro, ma quello vegano è sicuramente più praticato. In questa ricetta viene proposto un primo semplicissimo, degli spaghetti crudisti di zucchine con pomodoro, inoltre non essendoci cottura risultano anche veloci da preparare.

Preparazione - Spaghetti crudisti di zucchine con pomodoro

1. Iniziate pelando le zucchine e attraverso un tagliaverdure a spirale tagliatele a spaghetti.

spaghetti crudisti_proc1

2. Lavate i pomodori ciliegino e trasferiteli in un tritatutto aggiungendo il sale e il pepe.

spaghetti crudisti_proc2

3. A questo punto aggiungete l’olio e frullate fino ad ottenere un composto denso ed omogeneo. Condite gli spaghetti di zucchine con il pomodoro e servite subito.

spaghetti crudisti_proc3

Ed ecco una foto del piatto pronto:

spaghetti crudisti_

Trucchi e consigli

– Se vi state avvicinando al crudismo potete riscaldare a bagnomaria il piatto già pronto, assicurandovi di non superare la temperatura di 40 gradi. In questo modo il vostro palato si abituerà pian piano ad assaporare dei piatti freddi.

L’aggiunta di sale e olio è facoltativa, se per voi non è un problema potete ometterli tranquillamente.