Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

L’hamburger per certi versi può essere equiparato alla pizza: è un alimento conosciuto da tutti e chiamato con lo stesso nome in tutto il mondo.

Le origini di questa deliziosa polpetta schiacciata e cotta alla griglia sono però piuttosto confuse. Secondo molti la parola hamburger deriva da Amburgo, che nel XVIII secolo era il porto più importante d’Europa. Tra i piatti più richiesti dai marinai, soprattutto da quelli che si spostavano tra la Germania e New York, c’era proprio la cosiddetta “hamburg steak”, ovvero la bistecca cucinata alla maniera di Amburgo. Fu così che chioschi di venditori di bistecche cucinate alla maniera di Amburgo iniziarono a popolare i porti di New York, fino a quando, nel 1826, l’hamburger entrò a far parte per la prima volta del menù di un ristorante newyorkese, Delmonico’s.

Preparazione - Hamburger di manzo

1. Mettete la carne macinata in una ciotola e aggiungete il prezzemolo, il sale e il pepe. Mescolate bene, formate 4 grosse polpette e schiacciatele  in modo tale da conferire alla carne la classica forma dell’hamburger.

2. Mettere a cuocere gli hamburger in una padella o su una piastra, in entrambi i casi unte di olio. La cottura è una fase molto importante, il risultato deve essere un hamburger ben cotto all’esterno e rosato all’interno, quindi non troppo cotto ma neanche troppo al sangue.

3. Una volta che gli hamburger sono cotti al punto giusto, tagliate a metà i panini, metteteli su una piastra facendoli poggiare con il lato interno e fateli abbrustolire per pochi minuti. Adagiate sulla parte inferiore del panino una foglia di lattuga, l’hamburger, un cucchiaio di ketchup e eventualmente un paio di fette di cetriolo tagliate sottolissime. Servite l’hamburger accompagnato da patatine fritte.

Trucchi e consigli

1. La carne per gli hamburger può essere ulteriormente aromatizzata con l’aggiunta di altri aromi e spezie, ad esempio erba cipollina tritata, noce moscata o cipolla tritata e soffritta per pochi minuti.

2. Il ketchup può essere sostituito con altra salsa che si preferisce, ad esempio senape, maionese o salsa barbecue.