Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

L’orzo è un cereale molto conosciuto per le sue proprietà benefiche e nutritive. È ricco di proteine e vitamine ed è un’ottima alternativa a riso o alla pasta. Facendo parte della famiglia delle graminacee, è uno di quei cereali che contiene glutine, non è quindi indicato per chi soffre di celiachia o segue una dieta priva di glutine. Si può servire sia caldo, può essere infatti aggiunto a minestre e minestroni, che freddo per preparare delle gustose insalate estive. Richiede una cottura piuttosto lunga ma data la sua composizione non scuoce facilmente.

Preparazione - Orzo perlato con gamberetti e rape rosse

1. Fate bollire dell’abbondante acqua salata. Quando bolle aggiungete l’orzo e fatelo cuocere, in genere occorrono circa 25-30 minuti.

orzo perlato_procedimento1

2. Nel mentre pulite e pelate la rapa rossa, grattugiatela ed aggiungete un po’ del succo dell’arancia, un pizzico di sale, un filo d’olio e mescolate bene.

orzo perlato_procedimento2

3. Lavate e grattugiate la zucchina, aggiungete un po’ del succo dell’arancia, un filo d’olio, un pizzico di sale e mescolate bene. Sciacquate i gamberetti puliti dal carapace e dal filo dorsale.

orzo perlato_procedimento3

4. Scolate l’orzo, rimettetelo nella pentola ed aggiungete i gamberetti che si cucineranno grazie al calore. Condite poi l’orzo, leggermente freddato, con la zucchina e la rapa rossa grattugiata che avrete scolato dall’eccesso di succo. Servite con un po’ di scorza d’arancia grattugiata e una manciata di pinoli.

orzo perlato_procedimento4

Ed ecco una foto del piatto finito, pronto per essere gustato:

orzo perlato con gamberetti e rape rosse_

Trucchi e consigli

– La rapa rossa tende a rilasciare molto succo rosso, per evitare macchie su mani e tagliere di legno sciacquate il prima possibile con abbondante acqua tiepida e sapone.

– Controllate sempre il tempo di cottura dell’orzo indicato sulla confezione, poiché potrebbe variare da qualità a qualità.

– Grattugiate principalmente la parte esterna della zucchina che contiene più sapore e meno acqua.