Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

I paccheri con pesce spada affumicato, la ricetta di un primo piatto realizzato appunto con pesce spada affumicato e porri, arricchito poi con burro e pepe nero ed insaporito con la buccia di limone. I paccheri sono una pasta di semola di grano duro, da servire rigorosamente con cottura al dente. È un piatto dal gusto forte e molto particolare, che soddisfa ogni palato esigente. Può essere servito per pranzo o per cena, ma merita di essere preparato per le grandi occasioni ed accompagnato magari con una bottiglia di buon vino. Leggete la ricetta per scoprirne di più.

Preparazione - Paccheri con pesce spada affumicato

1. Sbucciate il porro, eliminate i primi due-tre strati e lavatelo bene sotto l’acqua corrente, poi tagliatelo finemente. Versate l’olio in una padella e riscaldatelo. Soffriggete il porro fino ad appassirlo.

paccheri con pesce spada affumicato_proc1

2. Preparate una sorta di carpaccio tagliando le fette di pesce a pezzettini piccoli. Salate il porro e mescolate per sciogliere il sale.

paccheri con pesce spada affumicato_proc2

3. Versate l’acqua in una pentola capiente, salatela e portate ad ebollizione. Aggiungete i paccheri e cuoceteli per circa dodici minuti, dopodiché scolateli. Aggiungete dieci grammi di burro ai porri appassiti e mescolate per unire bene gli ingredienti ed amalgamare il condimento. Se necessario, aggiungete un cucchiaino di acqua. Aggiungete anche il pesce spada affumicato tagliato finemente, rimescolate e spegnete subito il fuoco.

paccheri con pesce spada affumicato_proc3

4. Regolate con del pepe nero e aggiungete i paccheri scolati. Grattugiate la scorza di un limone biologico, quanto basta, e rimescolate la pasta per farla insaporire bene. Disponete la pasta sul piatto e decorate con i pezzettini di pesce spada affumicato.

paccheri con pesce spada affumicato_proc4

Servite subito i vostri paccheri con pesce spada affumicato.

paccheri con pesce spada affumicato_

Trucchi e consigli

Cuocete i paccheri al dente, quindi massimo dieci-dodici minuti, altrimenti, cuocendo ancora mentre li unite al sugo caldo, potrebbero risultare scotti.

– Servite i paccheri con pesce spada affumicato con un buon vino bianco fermo, secco e e leggero. Provate il San Vito di Luzzo, un ottimo vino calabrese.

Non cuocete troppo il pesce spada. Saltate gli straccetti per massimo un minuto, oppure aggiungeteli al sugo caldo e mescolate, altrimenti perderà il suo gusto particolare.

Provate anche gli involtini di pesce spada affumicato con granella di pistacchio, un delizioso antipasto per cene a base di pesce.