Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

  • 400 grammi di Bucatini
  • 500 grammi di Sarde
  • 800 grammi di Finocchietto selvatico
  • 8 Filetti di acciuga
  • 1 manciata di Pinoli
  • 1 manciata di Uvetta
  • 2 spicchi di Aglio
  • 80 grammi di Pangrattato
  • quanto basta di Olio extravergine di oliva
  • quanto basta di Sale
  • quanto basta di Pepe

La pasta con le sarde è un piatto di origini siciliane, nello specifico delle zone del palermitano. Si tratta di un primo piatto molto semplice da preparare, poco dispendioso ed ottimo da consumare nel periodo invernale, momento in cui il finocchietto selvatico, tra i componenti principali del piatto, è tenero e rigoglioso. Questa magnifica pietanza unisce insieme molti ingredienti della cucina siciliana, che fondendosi in un tripudio di sapori regalano al palato intense sensazioni di gusto.

Preparazione - Pasta con le sarde

1. Sbollentate in acqua salata portata ad ebollizione le cime di finocchietto selvatico per circa 8 minuti, dopodiché scolatele e tritatele finemente. In una padella profonda, scaldate dell’olio ed in esso imbiondite l’aglio tritato con i filetti di acciuga, che scioglierete nell’olio caldo con l’aiuto di una palettina di legno. Appena i filetti saranno disciolti e l’aglio dorato, aggiungete il finocchietto tritato e qualche cucchiaio d’acqua di cottura dello stesso. Cuocete a fiamma normale e con coperchio, fino a quando l’acqua non si sarà asciugata.

pasta sarde_procedimento1

2. Unite il resto degli ingredienti, quindi amalgamate dapprima l’uvetta ed i pinoli, dopodiché aggiungete i filetti di pesce divisi in due; adagiateli nella padella, coprite con il coperchio e fateli cuocere senza mescolare, solamente agitando la padella di tanto in tanto. Aggiustate di sale.

pasta sarde_procedimento2

3.  Mentre le sarde arrivano a cottura cuocete la pasta e tostate il pane grattugiato: ungente un tegame e fatelo scaldare sul fuoco, dopodiché metteteci dentro il pangrattato e mescolatelo fino a che non avrà raggiunto un’adeguata tostatura dal colore dorato. Toglietelo dal tegame e riponetelo in un contenitore, quindi aggiungete del pepe e mescolate bene.

pasta sarde_procedimento3

4. Una volta che la pasta sarà cotta, aggiungetela al sugo e mescolate tutto insieme fino a che gli ingredienti non si saranno amalgamati perfettamente, quindi togliete dal fuoco ed aggiungete il pangrattato tostato, mescolate e servite il piatto ben caldo.

pasta sarde_procedimento4

Trucchi e consigli

– Dopo aver tostato il pane sarà utile toglierlo dal tegame caldo, in quanto il calore dello stesso continuerebbe la cottura facendolo bruciare.

– Scolate la pasta sempre qualche minuto prima del termine della cottura e continuate a cuocerla insieme al condimento, in questo modo si insaporirà maggiormente.

– In questa ricetta non sarà necessario mettere l’uvetta a bagno prima: saranno i succhi del pesce a farla rinvenire, così da preservarne tutto il sapore che non si perderà nell’acqua di ammollo ma bensì nel sugo.