Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La pizza è un piatto che sulla tavola degli italiani non manca mai, ricca di molteplici ingredienti o semplice con pomodoro e mozzarella, da sempre è amata da grandi e piccini. Molto spesso la pizza viene preparata con un impasto realizzato con farina 00, mentre la particolarità di questa pizza golosa che vi proponiamo oggi sta proprio nell’impasto, realizzato con farina integrale e fatto lievitare a lungo per una più elevata digeribilità. Farcita con ingredienti gustosi, sarà una vera e propria tentazione per i vostri commensali.

Preparazione - Pizza integrale con prosciutto e funghi

1. L’impasto, parte principale della pizza, va preparato con molte ore di anticipo, quindi iniziate da esso. Scaldate l’acqua ad una temperatura di massimo 30 gradi centigradi e utilizzatene un paio di cucchiai per disciogliervi il lievito, quindi setacciate le farine in una ciotola ed iniziate a creare l’impasto iniziando ad unirvi il lievito, l’olio e parte dell’acqua, impastate per qualche minuto poi unite il sale e continuate ad impastare con acqua quanto basta, formate una palla con l’impasto e lasciatelo a lievitare in una ciotola pulita e coperta per circa 6 ore.

pizza integrale_procedimento1

2. Passate le sei ore l’impasto avrà raddoppiato di volume, dunque dividetelo in due e formate altre due palline che lascerete di nuovo lievitate per due ore circa.

pizza integrale_procedimento2

3. Una volta che l’impasto sarà ben lievitato passate alla preparazione vera e propria della pizza. Su di una teglia a bordo basso mettete un filo di olio e ungete il fondo, quindi stendete la pasta per la pizza e copritela con il fiordilatte a pezzetti, poi il pomodoro a dadini ed i funghi tagliati a fettine, salate e mettete al forno per circa 15 minuti a 250 °C; appena la pizza sarà stata sfornata, conditela con un filo d’olio a crudo e dell’origano, quindi adagiateci sopra le fette di prosciutto crudo e sarete pronti a servirla.

pizza integrale_procedimento3

Trucchi e consigli

– Fate lievitare la pizza in un luogo a temperatura tiepida e costante, magari tenedola avvolta in una coperta.

– Se l’impasto dovesse lievitare prima dei tempi previsti, stendetelo in una teglia e fatelo cuocere per cinque minuti, dopodiché toglietelo dalla teglia ed avvolgetelo in un canovaccio, avrete così una base pronta da farcire e ripassare al forno. Questa operazione può essere fatta anche con l’impasto in esubero, che una volta cotto si conserva anche per una decina di giorni in frigorifero, rigorosamente avvolto in della pellicola trasparente.

– L’impasto è ben lievitato quando lo vedrete rilassarsi sui bordi.