Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Le sarde con la cipollata sono un secondo piatto dalle origine molto antiche diffuso soprattutto nei paesini collinari e costieri del Sud Italia. Un piatto a base di sarde, un pesce molto povero, cipolla e aceto, che veniva cucinato in grandi quantità in quanto non per tutti era facile reperire e comperare spesso il pesce, quindi si preparava in modo che potesse mantenersi fino a quattro giorni nei periodi invernali e fino ad un paio di giorni in estate, anche considerando l’assenza dei frigoriferi. Il pesce dapprima fritto veniva disposto a strati in una ciotola dove era cosparso con della cipolla stufata e aromatizzata con aceto e menta fresca. Il pesce assorbendo l’aceto, ottimo conservante acido, veniva consumato per più giorni.

Preparazione - Sarde con cipollata

1. In una ciotola versate la farina ed infarinate le sarde precedentemente pulite. In una padella fate scaldare dell’olio e friggete i pesci per circa un minuto e mezzo per lato, quindi una volta cotti tirateli fuori e salateli.

sarde con cipollata_proc1

2. In una padella a parte ponete la cipolla a rondelle, poi un filo d’olio e un pizzico di sale quindi unite un po’ d’acqua, coprite e lasciate cuocere per una ventina di minuti, dopodiché unite l’aceto e ancora dell’acqua e lasciate sobbollire per qualche minuto.

sarde con cipollata_proc2

3. Lavate e tritate la menta, quindi unitela alla cipolla. Disponete i pesci fritti a strati in una ciotola e ad ogni strato distribuite la cipolla con menta e aceto fino a coprire l’ultimo strato. Lasciate riposare qualche ora e consumate il piatto freddo.

sarde con cipollata_proc3

Trucchi e consigli

– Si può anche evitare di infarinare il pesce, in quanto l’infarinatura serve più che altro ad asciugare i pesci che altrimenti, a contatto con l’olio caldo e mantenendo una certa umidità, protebbero schizzare e ustionarvi.

– Se non trovate le sarde, potete sostituirle con le acciughe o con qualsiasi altro pesce azzurro di vostro gradimento.