Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

La calamarata è un primo piatto condito con i calamari per il quale si utilizza una pasta a forma di anelli di calamari, chiamata appunto calamarata. Per questo tipo di pasta esistono diversi condimenti, sempre a base di pesce, ma quello più conosciuto è preparato con calamari e pomodori. È un piatto semplice e schietto dal gusto fresco e piacevole. Vediamo insieme come prepararlo.

Preparazione - Calamarata

1. Sbucciate l’aglio, tagliatelo finemente e soffriggetelo in una padella con un cucchiaio d’olio. Lavate e pulite per bene i calamari. Tagliate i tentacoli e le alette a pezzettini, mentre la sacca tagliatela ad anelli. Se non avete ancora imparato a farlo, scoprite qui come pulire i calamari.

calamarata_proc1

2. Aggiungete i calamari all’aglio. Soffriggere per due minuti e poi sfumate con il vino. Abbassate il fuoco. Lavate e tagliate i pomodori a cubetti.

calamarata_proc2

3. Aggiungete i pomodori ai calamari. Cucinate il tutto per qualche minuto, quindi aggiungete il prezzemolo. Mettete la pasta a cuocere in abbondante acqua salata per circa 10 minuti, dopodiché scolatela e unitela al sugo. Saltatela un minuto in padella per farla insaporire bene. Servite il piatto con del prezzemolo fresco (facoltativo), un filo d’olio e del pepe.

calamarata_proc3

Ed ecco una foto del piatto pronto:

calamarata_

Trucchi e consigli

– I pomodori non devono scuocersi, ma soltanto tirar fuori il succo. La polpa dovrebbe rimanere ancora fresca e il calamaro morbido.

– Non allungate il tempo della cottura dei calamari, altrimenti diventeranno duri e gommosi.

– Potete aggiungere al sugo anche un’altro tipo di pesce oppure dei molluschi per rendere il piatto ancora più ricco.

– Provate anche i calamari ripieni con purea di patate e gli anelli di calamaro con piselli.