Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La caponata napoletana è una ricetta estiva molto gustosa, fresca e veloce da realizzare. Protagonista indiscussa della caponata è la fresella, che non è altro che del pane secco che si consuma dopo essere stato inzuppato nell’acqua. La fresella inzuppata rappresenta la base della caponata e viene ricoperta con pomodori, mozzarella, olive, tonno e tanto basilico. Del tutto diversa dalla caponata di melanzane e dalla caponata siciliana, quella napoletana è una ricetta molto fresca e veloce da preparare poichè non richiede cottura, tutto ciò che occorre fare è bagnare le freselle, tagliare gli ingredienti, condirli e adagiarli sulla loro base. E’ l’ideale per un pranzo veloce e per una cena fresca e leggera. Ma vediamo come prepararla.

Preparazione - Caponata napoletana

1. Iniziate bagnando le freselle sotto l’acqua corrente per qualche secondo. Sistematele su un piatto e attendete 5 minuti che assorbano completamente l’acqua. Controllate la consistenza e ripetete l’operazione se le preferite più bagnate. Lasciatele così se vi piacciono un pò più croccanti. Condite ogni fresella con un pizzico di sale e un filo d’olio. Tenetele da parte.

caponata napoletana ricetta

2. Nel frattempo lavate e asciugate i pomodorini. Tagliateli a metà e trasferiteli in un’insalatiera. Affettate finemente la cipolla, tagliate a dadini la mozzarella e unite tutto ai pomodori.

caponata napoletana preparazione

3. Sgocciolate il tonno e aggiungete anche quello agli altri ingredienti insieme ai capperi. Salate e condite con i 4 cucchiai di olio. Mescolate per amalgamare gli ingredienti. Fate riposare 10 minuti per far amalgamare tutti i sapori. Sistemate le freselle su un piatto da portata e ricopritele con l’insalata appena preparata. Fate riposare 10 minuti per far insaporire per bene le freselle. Completate con abbondante basilico fresco e servite. caponata napoletana procedimento

La caponata napoletana è pronta per essere servita ai vostri ospiti.

caponata napoletana

Trucchi e consigli

– Bagnate le freselle fino ad ottenere la consistenza desiderata. Ricordate però che le freselle assorbono l’acqua gradualmente, quindi non esagerate o diventeranno mollicce.

– Le freselle si conservano anche per mesi, quindi potete tenerne sempre una scorta in dispensa da utilizzare in caso di necessità.

– Condite le freselle con gli ingredienti che preferite. A Napoli, ad esempio, spesso si utilizzano anche cozze e vongole per arricchire la base di pomodorini e cipolla