Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

Tipica della Valle d’Aosta, ma anche delle regioni circostanti, la fonduta è una pietanza saporita e gustosa. L’ingrediente principale è la fontina valdostana DOP la quale, assieme al latte e al burro, creerà una vellutata fantastica. Fondamentale è non far bollire il formaggio, mescolando continuamente con una frusta. La tradizione inoltre vuole che venga servita all’interno di appositi contenitori dotati di fornellini sottostanti per mantenere la temperatura. In alternativa, come in questo caso, potete utilizzare dei tegami di coccio precedentemente riscaldati in forno. Tocco finale: una spolverata di pepe bianco.

Preparazione - Fonduta valdostana

1. Tagliate a dadini la fontina e lasciatela in ammollo con il latte in un pentolino per circa due ore. Successivamente mettete sul fuoco basso aggiungendo il burro.

fonduta_proc1

2. Fate sciogliere il formaggio mescolando con una frusta. Una volta sciolto aggiungete i tuorli mescolando sempre fino a raggiungere una leggera consistenza.

fonduta_proc2

3. Aggiungete un po’ di pepe bianco, mescolate e spegnete il fuoco. Versate la vostra fonduta velocemente all’interno di ciotole di coccio riscaldate precedentemente in forno. Aggiungete una spolverata di pepe bianco, qualche crostino di pane e servite.

fonduta_proc3

Trucchi e consigli

– Servite la fonduta ai vostri ospiti come antipasto caldo, magari con una spolverata di tartufo bianco.

– Accompagnate la fonduta con un bel bicchiere di vino novello italiano.

– Scoprite come fare dei crostini di pane per accompagnare la vostra fonduta.

– Provate anche altre ricette in cui viene utilizzata la fontina valdostana, ad esempio gli involtini di pollo con speck, salvia e fontina e le lasagne farcite al prosciutto cotto e fontina.