Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

La frittura di calamari è uno dei piatti a base di pesce più amati in Italia. È una ricetta assolutamente estiva, che riporta alla mente le vacanze e le cene nei ristoranti lungo le spiagge. Molto gustosa ed appetibile, difficile rinunciarci durante le ferie, ma anche in occasione di feste e aperitivi estivi. La realizzazione è piuttosto semplice e con un po’ di tecnica e pratica di sicuro lo diventerà anche per voi. Il segreto sta nel riuscire a servire dei calamari morbidi dentro e croccanti fuori, dal colore dorato e con un profumo invitante. I calamari devono essere puliti con cura, poi lavati, tagliati e impanati. Tutto secondo dosi e tempi di cottura ben precisi. Leggete la ricetta per scoprire come preparare una frittura di calamari perfetta a casa vostra.

Preparazione - Frittura di calamari

1. In una ciotola versate tre cucchiai di pangrattato. Aggiungete quattro cucchiai di farina 00 e versate sopra mezzo cucchiaino di pepe bianco. Mescolate tutto per unire bene gli ingredienti secchi.

frittura di calamari_proc1

2. Pulite i calamari. Sciacquateli sotto l’acqua fredda. Passando con la lama di un coltello, togliete la pellicina. Staccate la testa e tagliate i tentacoli. Tirate fuori la cartilagine e le interiora. Sciacquate la sacca dentro e fuori. In una pentola alta versate l’olio di semi e fatelo riscaldare a fiamma alta.

frittura di calamari_proc2

3. Tagliate le sacche creando degli anelli, quindi asciugateli insieme ai tentacoli. Prendete un sacchetto per uso alimentare e versate dentro la miscela secca per l’impanatura. Mettete dentro i calamari tagliati e chiudete il sacchetto, facendo un nodo.

frittura di calamari_proc3

4. Scuotete il sacchetto diverse volte per impanare ben bene il tutto. Apritelo e friggete pochi pezzi alla volta nell’olio bollente. Friggete circa cinque minuti, non di più. In una ciotola disponete della carta assorbente per uso alimentare e versate i calamari fritti sopra la carta per far assorbire l’eccesso di olio.

frittura di calamari_proc4

Salate e servite subito la vostra frittura di calamari.

frittura di calamari_

Trucchi e consigli

– Per una buona riuscita del piatto ci occorrono dei calamari freschi, ben puliti, asciugati, che andranno serviti caldi, appena scolati. È difficile ottenere una buona frittura con dei calamari congelati.

– Potete tagliare i calamari secondo il vostro gusto. Dipende se vi piacciono anelli più grandi o più fini. Io ho tagliato anelli di circa tre centimetri, se deciderete di preparare degli anelli più fini controllateli dopo tre minuti di cottura, altrimenti potrebbero risultare troppo asciutti.

– Potete preparare una vera frittura di mare: mischiate ai calamari dei gamberi e del polpo.

– Aggiungete alla frittura dei bastoncini di zucchine, delle carote impanate oppure delle patatine fritte. Otterrete così un piatto completo.