Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Kimchi è il nome di un piatto tradizionale della Corea Sud, dove fu realizzato la prima volta nel dodicesimo secolo. Il kimchi consiste in della verdura fermentata nella salamoia, che si crea dal succo della verdura stessa durante la fermentazione. L’ingrediente principale del kimchi è di solito il cavolo cinese, ma anche rafano, daikon, carote, melanzane, zucchine, cetrioli e cipolle. Nei tempi antichi per conservare il kimchi si usava solamente sale, zenzero ed aglio, poi dal XVI secolo anche il peperoncino piccante. Con il kimchi viene anche realizzata la zuppa coreana kimchi jjigae. La realizzazione è facile, ma la fermentazione ha bisogno di almeno 5 giorni per sviluppare certi ceppi di batteri. Tuttavia, una volta pronto, potrà essere conservato per diversi giorni in frigorifero e gustato ogni volta che si ha voglia. Ma vediamo nel dettaglio come preparare questo gustoso contorno.

Preparazione - Kimchi

1. Preparate tutti gli ingredienti. Lavate il cavolo in acqua fredda e poi mettetelo in ammollo con un cucchiaino di sale per mezz’ora, dopodiché scolatelo bene, asciugatelo e tagliatelo a strisce. Mettetelo in una ciotola molto grande e versate sopra il sale restante. Con le mani mescolate il cavolo schiacciando leggermente per distribuire bene il sale e consentire al cavolo di rilasciare l’acqua.

Kimchi piatto coreano

2. Mettete sopra il cavolo un piatto per schiacciarlo e mettete sopra il piatto qualche peso, ad esempio una pentola. Lasciate riposare il cavolo per due ore. Intanto sbucciate la carota e tagliatela a fettine sottili. Sbucciate il daikon e tagliatelo a bastoncini non troppo spessi. Unite la verdura in una ciotola. Lavate i cipollotti e tagliateli a pezzettini di circa 2 centimetri.

Kimchi procedimento

3. Sbucciate l’aglio e lavate i peperoncini. Tagliate via l’estremità. Sbucciate anche lo zenzero. Unite tutto in un tritatutto e sminuzzate fino ad ottenere una pasta. Aggiungete allora lo zucchero e azionate nuovamente il mixer. Unite il condimento alla verdura e mescolate.

Kimchi contorno asiatico

4. Aggiungete tutto al cavolo e mescolate bene con le mani, schiacciando leggermente. Sbollentate e fate raffreddare i barattoli. Asciugateli per bene, quindi mettete la verdura dentro e schiacciate bene con la mano oppure con un cucchiaio. Coprite i barattoli ma non ermeticamente, in modo da consentire all’eventuale aria di fuoriuscire, e metteteli in un posto che abbia una temperatura di circa 15 gradi. Ogni giorno schiacciate il kimchi con un cucchiaio per bagnarlo bene nel succo rilasciato dalle verdure. Dopo 4-5 giorni il kimchi è pronto da gustare.

Kimchi fatto a casa

Ed ecco il kimchi pronto da gustare, un contorno insolito dal sapore intenso.

Kimchi ricetta originale

Trucchi e consigli

– Durante la realizzazione del kimchi è molto importante tenere il piano di lavoro ben pulito. Lavate bene le mani e tutta la verdura, poiché ogni tipo di sporco può far sviluppare batteri non desiderati ed alterare il profumo e il sapore del kimchi.

– Potete aggiungere un cucchiaio di aceto di mele al cavolo quando preparate il kimchi per la prima volta, ma la fermentazione è comunque necessaria per ottenere una salamoia saporita ed acidula.

– Potete aggiungere anche del rafano fresco, cipolla e salsa di pesce, per un sapore ancora più intenso.

– Dopo la fermentazione tenete il kimchi chiuso in barattoli di vetro riposti in frigorifero.