Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

La minestra di patate è un piatto povero e molto semplice a base di patate gialle lesse. È un primo classico della cucina italiana e ci sono diverse varianti in merito alla sua preparazione. Io, come da tradizione, vi consiglio usare le patate gialle, più collose e compatte, con un’alta presenza di amidi e dal sapore dolciastro. La ricetta che segue è molto facile e assai veloce da preparare, anche se la minestra di patate dovrebbe essere “stracotta”, poichè il miglior risultato lo otterrete cuocendola a lungo a fuoco basso oppure riscaldandola. Servite la minestra per pranzo, ma va benissimo anche per cena con una fetta di pane e una birra artigianale. Un pasto rustico, sostanzioso e sano, pieno di sapori di campagna. Ecco come preparala.

Preparazione - Minestra di patate

1. Sbucciate la cipolla e la carota. Tagliate a cubetti tutta la verdura. Lavate il sedano e tagliate anche questo a pezzettini piccoli. Versate l’olio nella pentola e fatelo riscaldare, quindi aggiungete la verdura e soffriggete per qualche minuto. Sbucciate e lavate le patate, poi tagliatele a cubetti. Lavate il pomodoro, togliete la parte verde interna e tagliate la polpa a cubetti.

minestra di patate_proc1

2. Quando la verdura appassirà aggiungete il pomodoro, mescolate ed aspettate fino a quando inizierà tirar fuori il succo. A questo punto aggiungete le patate tagliate a cubetti. Mescolate e cuocete per qualche minuto a fiamma medio/bassa. Aggiungete il dado vegetale (oppure di carne) e fatelo sciogliere mescolando (potete utilizzare quello acquistato oppure il dado vegetale fatto in casa).

minestra di patate_proc2

3. Ora aggiungete l’acqua, tre bicchieri dovrebbero bastare. L’importante è che il liquido copra tutta la verdura. Salate la minestra, mescolate e cuocete al fuoco medio/basso per circa 25 minuti con il coperchio, controllando ogni tanto la cottura delle patate. Quando la zuppa diventerà leggermente densa e cremosa e le patate morbide, senza perdere la forma, allora aggiungete l’olio e la maggiorana, quanto basta. Rimescolate tutto e spegnete il fuoco.

minestra di patate_proc3

Potete servire subito oppure lasciare la minestra di patate a riposo per qualche ora.

minestra di patate_

Trucchi e consigli

– Se avete la possibilità e il tempo, cucinate la minestra il giorno prima di servirla. Le patate addensano il liquido e intensificano il sapore. Dopo una giornata di riposo la minestra è veramente squisita.

– Potete aggiungere alla minestra di patate le spezie e le erbe aromatiche che preferite. Aggiungete l’aneto secco, il prezzemolo, il dragoncello, l’aglio, ecc.

– La zuppa può essere servita nella crosta di pane oppure accompagnata dal pane appena sfornato. Da bere servite una birra chiara fresca.

Per un piatto più delicato e leggero, provate la ricetta della vellutata di patate e porri, oppure la tradizionale pasta e patate per un piatto completo e sostanzioso