Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Giorni d’autunno tempi di vendemmia, l’uva in questo periodo raggiunge il grado maggiore della sua maturazione. In questa ricetta l’accostamento potrebbe sembrare piuttosto insolito ma in realtà la dolcezza degli acini esalta delle semplici fettine di carne infarinate e rosolate. Un secondo piatto molto rapido nella preparazione dal gusto delicato e zuccherino. Ideale per un pasto senza grandi pretese ma pur sempre originale.

Preparazione - Scaloppine con uva e rosmarino

1. Preparate la farina e gli aghi di rosmarino accuratamente lavati e asciugati. Metteteli nel mixer e attivate l’apparecchio fino a quando sarà una miscela fine e omogenea.

scaloppine con uva e rosmarino_proc1

2. Prendete la metà circa degli acini d’uva dopo averli lavati e con l’aiuto di uno schiacciapatate, schiacciateli fino a ottenere il loro succo privo di semi e buccia.

scaloppine con uva e rosmarino_proc2

3. Preparate le fettine di vitello, nel caso fossero troppo spesse potete batterle con un batticarne tra due fogli di carta forno in modo da assottigliarle e allargarle. Passatele nella farina aromatizzata premendo da entrambi i lati in modo che la farina aderisca bene.

scaloppine con uva e rosmarino_proc3

4. Mettete sul fuoco una padella antiaderente con un filo d’olio, fate sciogliere il burro con uno spicchio d’aglio e fate rosolare le fettine di carne per qualche istante.

scaloppine con uva e rosmarino_proc4

5. Nel frattempo preparate un trito molto fine con gli aghi del rosmarino. Aggiungete alle fettine di vitello il succo degli acini d’uva. Regolate di sale e pepe e unite gli acini d’uva rimanenti, lasciate cuocere per circa 10 minuti aggiungendo qualche cucchiaio di acqua precedentemente scaldata in modo che le fettine non si asciughino troppo. Servite calde con il trito di rosmarino fresco.

scaloppine con uva e rosmarino_proc5

Trucchi e consigli

– Chi non ama il vitello può sostituirlo con carne di maiale o di tacchino, basta che siano fettine molto sottili.

– Le scaloppine tendono ad asciugarsi durante la cottura, pertanto fate attenzione e, nel caso, aggiungete dell’acqua calda o del brodo vegetale.