Persone
6

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Medio

Ingredienti

per 6 persone

Il seitan fatto in casa è anche detto carne di grano oppure carne vegana. E una preparazione del tutto vegetale, uno dei piatti di base della cucina vegana. Il seitan si ottiene dalla farina di frumento, nel caso di questa ricetta dalla farina integrale. In Giappone è uno dei cibi più comuni e viene servito al posto della carne. Il seitan fatto in casa è un alimento molto proteico, ideale per le persone che non mangiano la carne e che quindi devono in qualche modo assimilare delle proteine. La preparazione di seitan non è difficile, ma richiede una serie di passaggi importanti minuziosamente descritti nella nostra ricetta. Dunque, replicate il tutto con attenzione ed otterrete un risultato stupefacente.

Preparazione - Seitan fatto in casa

1. Versate la farina setacciata in una ciotola ed aggiungete l‘acqua tiepida. Mescolate con un mestolo e poi iniziate a lavorare con le mani fino ad ottenere una palla compatta ed elastica, come per il pane.

Seitan fatto in casa procedimento

2. Immergete la palla nell’acqua tiepida per almeno un’ora, ma tranquillamente potete allungare il tempo di ammollo per altre 4 ore. Dopo il tempo necessario lavate la palla alternando l’acqua fredda con l’aqua calda fin quando l’acqua non risulterà limpida. A questo punto appoggiate l’impasto un canovaccio pulito di cotone oppure di lino.

Seitan fatto in casa cotto in brodo vegetale

3. Arrotolate il tessuto intorno all’impasto come una caramella. In una pentola mettete le spezie e la verdura come la carota, la cipolla, l‘aglio, le foglie d’alloro e il pepe giamaicano. Portate tutto ad ebollizione. Immergete l’impasto nell’acqua e cuocete per almeno 60 minuti. Estraete il seitan dall’acqua e fate raffreddare bene prima di togliere il canovaccio.

Seitan fatto in casa semplice

Ed ecco il seitan fatto in casa pronto da gustare

Seitan fatto in casa

Trucchi e consigli

– Potete realizzare il seitan con la farina bianca oppure con la fatina manitoba. Se preferite la farina integrale, ricordate, che la farina deve avere alto livello di glutine e comunque in tal caso il seitan risulterà più asciutto.

– Conservate il seitan per massimo 6 giorni in un contenitore di plastica chiuso, in frigorifero.

– Potete aromatizzare il brodo in cui è cotto il seitan con spezie e verdure a vostra scelta. Seguite i vostri gusti.

Provate anche il tofu fatto in casa, altro alimento protagonista della cucina vegana.