Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

La vellutata di carote con bimby è una ricetta squisita che si prepara in poco tempo con ingredienti semplici ed economici. E’ un primo piatto che può essere gustato caldo nei freddi giorni invernali, ma che si presta anche alla stagione più calda grazie alla grande quantità di carotene che può aiutare l’abbronzatura prima dell’esposizione al sole.

La crema di carote risulta bella densa grazie ad un ingrediente: il riso, mentre la cremosità viene esaltata dall’utilizzo della ricotta.
Il tocco originale, in questa vellutata di carote con bimby, è dato dall’uso delle mele e mandorle che, insieme a tutti gli altri ingredienti, riescono a dare un risultato perfetto. Vi mostro subito come preparare questa ricetta con il bimby.

Preparazione - Vellutata di carote con bimby

1. Nel boccale del bimby mettete la cipolla tagliata a pezzi, l’olio extravergine d’oliva e fate insaporire per 2 minuti a 100 gradi velocità 1.

procedimento-1-vellutata-di-carote con bimby

2. Aggiungete le carote pulite e tagliate a pezzi, i pezzi di mela (priva di buccia), e le mandorle, e tritate per 20 secondi velocità 5. Spatolate raggruppando gli ingredienti sul fondo.

procedimento-2-vellutata-di-carote

3. A questo punto aggiungete lo zenzero in polvere, il sale, l’acqua e il riso, e cuocete il tutto per 20 minuti a 100 gradi velocità 1.

procedimento-3-vellutata-di-carote-con-bimby

4. Infine aggiungete un bel cucchiaio pieno di ricotta, che arricchirà la vellutata di carote di gusto e cremosità. Frullate con il bimby per 40 secondi da velocità 7 a 9. Assaggiate così da poter aggiustare di sale.

procedimento-4-vellutata-di-carote-con-bimby

Una volta servita nei piatti, aggiungete mandorle e timo alla vostra vellutata di carote con bimby.

Vellutata di carote con bimby

Trucchi e consigli

– Se volete insaporire maggiormente la vellutata di carote con bimby potete usare un cucchiaino di dado.

– Se siete sprovvisti del riso al suo posto potete usare una patata.

– Potete conservare la vellutata in frigorifero per un paio di giorni oppure surgelarla e riscaldarla al momento del bisogno.

– Per una vellutata di carote vegana potete omettere l’uso della ricotta sostituendola con dell’okara di mandorle. L’okara rappresenta l’avanzo di mandorle che viene fuori dopo aver preparato il latte di mandorla in casa.