Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

La vellutata di cavolfiore e nocciole è una crema dal sapore delicato, leggermente dolciastro con una nota piccante. Viene realizzata con il cavolfiore, un trito finissimo di nocciole e con il formaggio phildelphia, che dona alla vellutata la cremosità giusta. Il suo sapore originale è inoltre arricchito dalla noce moscata, dal peperoncino piccante e dal pepe. Alla fine si prepara l’erbetta di porro croccante, friggendolo in olio e facendolo poi raffreddare. La vellutata di cavolfiore e nocciole è un piatto sublime e saporito, l’ideale quando si vuol servire un primo piatto elegante, inoltre può essere servita come piatto unico per una cena leggera insieme a del pane croccante. Un piatto sano e molto buono, originale e perfetto per chi non vuole noia in cucina.

Preparazione - Vellutata di cavolfiore e nocciole

1. Versate l’acqua nella pentola e portate ad ebollizione. Lavate il cavolfiore, tagliate via il gambo e le foglie e dividete i fiori, quindi trasferiteli nell’acqua bollente e cuocete a fuoco medio per circa quindici minuti. Salate il cavolfiore e continuate a cuocere fin quando i fiori non risulteranno abbastanza morbidi. Riscaldate l’olio nella padella. Lavate il porro e tagliate l’estremità. Togliete va le prime foglie e tagliatelo in senso verticale a strisce fini. Soffriggete le strisce fino a raggiungere la doratura e la croccantezza desiderata.

vellutata di cavolfiore_proc1

2. Mettete le nocciole in un tritatutto e tritatele molto finemente. Aggiungete la maggior parte delle nocciole al cavolfiore una volta terminata la cottura, mentre il resto lasciatelo da parte.

vellutata di cavolfiore_proc2

3. Cospargete il cavolfiore con il pepe e il peperoncino piccante e rimescolate. Grattugiate anche la noce moscata secondo il vostro gusto. Spegnete il fuoco e frullate la zuppa con il mixer a immersione fino ad ottenere una consistenza omogenea e abbastanza liscia. Aggiungete alla vellutata la philadelphia e mescolate a fuoco basso per circa cinque minuti. Versate la vellutata nelle ciotole e decorate con l’erbetta di porro. Infine, cospargete con le nocciole tritate rimaste.

vellutata di cavolfiore_proc3

Servite la vostra vellutata di cavolfiore e nocciole tiepida.

vellutata di cavolfiore_

Trucchi e consigli

– Se vi piace una vellutata più densa, raddoppiate la dose di philadelphia.

– La vellutata di cavolfiore e nocciole è ancora più buona il giorno dopo. L’mportante è mescolarla bene, anche con l’aiuto di un mixer, prima di servirla poiché la parte liquida tende a separarsi dalla parte grassa.

– Potete aggiungere alla vellutata dei crostini. Scoprite come fare dei crostini di pane direttamente a casa, in modo semplice e veloce, per accompagnare zuppe, vellutate, insalate e tante altre ricette.