Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

I carciofi alla giudia sono un piatto tipico laziale, molto gustoso e facile da preparare. Il nome giudia deriva dalla tradizione ebraica di digiunare un giorno intero, ed i carciofi erano il piatto che mangiavano proprio alla fine del digiuno. E’ un contorno molto apprezzato per via del gusto e della croccantezza che il carciofo acquisisce durante la cottura. In particolare, per questa ricetta si utilizzano le mammole romane, tipici carciofi dalla forma rotonda ed abbastanza compatta. Dopo aver eliminato le foglie esterne e la parte violacea, si procede con l’ammollo in acqua e limone per non farli annerire, successivamente vengono fritti in olio bollente per qualche minuto e serviti ben caldi. Il segreto sta nel cercare di aprire le foglie il più possibile, per ottenere l’effetto di una rosa appena sbocciata. Basterà premerli su di un piano per far aprire il carciofo e poi cuocerlo. E’ più facile a farsi che a dirsi! Vediamo insieme come prepararli.

Preparazione - Carciofi alla giudia

1. Cominciate col pulire i carciofi, eliminate gran parte dei gambi e le foglie esterne. Arrivati alle foglie più tenere eliminate la punta con un coltello, in questo modo otterrete una specie di rosa ancora da sbocciare. Immergete i carciofi in acqua e limone per 10 minuti.

carciofi alla giudia_proc1

2. A questo punto prendete i carciofi, asciugateli con un foglio di carta assorbente, cercando di premere e girare affinché le foglie si aprano. Conditeli con sale e pepe.

carciofi alla giudia_proc2

3. In una padella con olio bollente mettete a friggere i carciofi a testa in giù per qualche minuto e successivamente di lato. Scolateli a doratura desiderata. Fate assorbire l’olio in eccesso su un foglio di carta da cucina e serviteli ben caldi.

carciofi alla giudia_proc3

Trucchi e consigli

– Qualche secondo prima di toglierli dall’acqua, spruzzate qualche goccia di limone in modo da rendere le foglie ancora più croccanti.

– Potete provare ad utilizzare altri tipi di carciofi ma la tradizione vuole che si utilizzino le mammole per la loro tenerezza e la breve cottura.

– Per preparare questa ed altre ricette a base di carciofi, guardate come pulire i carciofi in modo semplice e veloce.

Provate anche i carciofi alla romana, i carciofi al cartoccio, i carciofi al forno e i carciofi fritti.