Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La ricette della Shepherd’s pie, o torta del pastore, ha origini anglosassoni, si prepara molto facilmente utilizzando davvero pochi ingredienti, come la carne di agnello, le patate e le verdure. Un tempo era il piatto dei pastori, che preparando questa torta di carne e patate riunivano insieme due prodotti fondamentali per avere un pasto completo. Negli anni questo sformato ha preso piede in parecchie parti del mondo, ed oggi ha molte varianti. Si tratta di un piatto per tutta la famiglia, semplice da preparare, inoltre la cottura al forno permette di cucinarlo con anticipo e poi scaldarlo al momento di servire o anche di prepararlo e cuocerlo al momento di servire. Un secondo goloso davvero adatto a tutti.

Preparazione - Shepherd’s pie

1. Lessate le patate in abbondante acqua salata. Una volta cotte privatele della pelle e schiacciatele, aggiungete il burro e lasciatele freddare, dopodiché unitevi le uova, il pepe, la noce moscata, il parmigiano e mescolate il tutto.

stephed's pie_procedimento1

2. Successivamente pelate e lavate il sedano, le carote e le cipolle, tagliateli a dadini e fateli cuocere in un tegame profondo con l’olio finchè non saranno morbidi, quindi aggiungete la carne macinata con il timo, il rosmarino e la salvia e lasciate andare fino a che non sarà cotta.

stephed's pie_procedimento2

3. Sfumate il tutto con il vino e lasciate evaporare bene, non appena la carne risulterà asciutta aggiungete la passata di pomodoro, la salsa worcestershire, sale, pepe e il brodo e fate cuocere a fuoco dolce per 30 minuti circa o fino a che la carne non avrà assorbito tutto il brodo.

stephed's pie_procedimento3

4. A questo punto versate la carne in una pirofila e fate uno strato con la stessa, ora vi basterà ricoprire il tutto con le patate ed infornare a forno caldo a 220 °C per una mezz’ora, o fino a quando non vedrete che sulle patate si sarà formata una crosticina dorata.

stephed's pie_procedimento4

Trucchi e consigli

– Utilizzate delle patate farinose e tendenzialmente dolci come ad esempio la qualità “Agata” o detta anche “Bologna”.

– Durante la disposizione dello strato di patate non preoccupatevi di lisciarle ma  lasciatele un po’ a caso così la crosticina che si formerà sarà più croccante.

– Se le patate risultassero molto morbide utilizzate una sac a poche realizzando dei delicati ciuffetti.