Strudel di mele 5.00/5 (100.00%)
4 voti

Persone
6

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 6 persone

Lo strudel di mele è una preparazione tipica del Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia, conosciuto nella versione dolce ma che ha, in realtà, anche una versione salata. La sua storia è bellissima. Nasce nell’Impero Bizantino ma i turchi lo portarono fino in Ungheria (dove si chiama Rétes), diffondendolo in tutto il territorio austro-ungarico, dalla seconda metà del 1800, con il nome di strudel. Gli ingredienti tipici del ripieno sono mele, uvetta, cannella e pinoli. La crosta esterna può essere di pasta sfoglia oppure della pasta adatta proprio allo strudel, quella che utilizzeremo noi in questa ricetta.

Preparazione - Strudel di mele

1. Iniziate mettendo ammollo l’uvetta nel rum. Versate la farina, il sale, l’uovo, l’acqua e l’olio in un contenitore capiente e iniziate ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico.

strudel di mele_proc1

2. Mettete a riposare l’impasto per circa mezz’ora in frigorifero, avvolto nella pellicola per alimenti. Pelate e affettate le mele cercando di creare fette il più simili possibile. Mettetele in un recipiente e aggiungete lo zucchero, la cannella, i pinoli e la scorza di limone. Strizzate l’uvetta precedentemente ammollata e unitela al ripieno. Mescolate tutto con un cucchiaio.

strudel di mele_proc2

3. Accendete il forno a 180 °C. Prendete la pasta in frigorifero, infarinatela e tiratela con un matterello fino ad avere una sfoglia sottile. Deponete all’interno il ripieno e chiudete bene, aiutandovi a fissare i bordi con del latte. Girate il rotolo e ponetelo sulla teglia da forno coperta con carta oleata. Cuocete per 30 minuti. Lasciatela intiepidire e spolverate con lo zucchero a velo.

strudel di mele_proc3

Ed ecco la foto di una fetta di questo delizioso dolce:

strudel di mele_

Trucchi e consigli

– Utilizzate delle mele golden delicius per un risultato ottimale (mantengono meglio la cottura).

– Aiutatevi a girare lo strudel direttamente con la carta forno, in modo che non si rompa durante la manovra.

Infarinate bene il piano da lavoro. Sarà più semplice staccare la sfoglia al momento di spostarla in forno. La pasta vi sembrerà delicatissima ma non temete, resisterà e vi stupirà con un risultato sorprendente. Rispetto alla sfoglia che facilmente si frantuma, questo tipo di pasta rimane compatta nonostante la sua leggerezza.

– Se vi piace questo tipo di dolce provate anche lo strudel di pere e amaretti.

Strudel di mele 5.00/5 (100.00%)
4 voti