Uova alla Benedict 5.00/5 (100.00%)
1 voti

Persone
1

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 1 persone

Le uova alla Benedict, ovvero un piatto composto da muffin oppure pane tostato, un uovo in camicia, fette di pancetta croccante, prosciutto e abbondante salsa olandese. È una tipica colazione inglese, molto conosciuta ormai in tutto il mondo e con grande successo servita anche in numerosi alberghi, specie quelli che appartengono a catene particolarmente rinomate. Il piatto a prima vista sembra facile da realizzare: una fetta di pane sopra la quale si mette la pancetta e l’uovo in camicia, il tutto viene poi coperto con la salsa olandese, preparata con tuorli, burro e limone. In realtà è un piatto che richiede un po’ di tecnica, sia per preparare l’uovo in camicia che per montare la salsa. Ma non vi scoraggiate, ogni volta vi risulterà sempre più facile e il risultato sarà migliore del precedente, basta un po’ di pratica e soprattutto seguire alla lettera la ricetta.

Preparazione - Uova alla Benedict

1. Tagliate la fetta di bacon a striscioline e mettetele in una padella. Riscaldate la padella a fuoco medio e tostate il bacon da entrambi i lati fin quando non risulterà croccante. Tostate una fetta di pane (potete usare il pane ai cereali, come ho fatto io, oppure tostare una fetta di pane bianco). Mettete la fetta di pane su un piatto e copritela con la pancetta. Mentre preparate l’uovo e la salsa tenete il piatto sul fornello caldo e spento per evitare che il pane si raffreddi completamente. Versate l’acqua in una pentola bassa e portatela ad ebollizione. Salate l’acqua e versate dentro l’aceto.

uova alla Benedict ricetta

2. Quando l’acqua bolle, giratela con un cucchiaino per creare una specie di vortice. Aprite l’uovo in un bicchiere e, inclinandolo, versate l’uovo in mezzo alla pentola. Abbassate leggermente il fuoco e mescolate l’acqua con un cucchiaino per avvolgere il tuorlo con l’albume. Poi lasciate l’uovo a cuocere per circa due-tre minuti massimo.

uova alla Benedict preparazione

3. Togliete l’uovo dall’acqua usando una spatola forata e scolatelo bene. Disponete l’uovo sulla fetta di pane con la pancetta. Coprite l’uovo con la salsa olandese preparata precedentemente oppure comprata già pronta. Per prepararla al momento, in una ciotolina di acciaio inox versate qualche goccia di acqua fredda e i tuorli, mettete il tutto a bagnomaria e lavorate con le fruste a mano per ottenere una crema densa. Aggiungete il burro ammorbidito a cubetti e fatelo sciogliere, prestando attenzione a non riscaldare troppo la salsa. Alla fine versate il succo di limone quanto basta e mescolate fin quando la salsa non diventerà cremosa. Salate e servite subito. Cospargete tutto con del peperoncino e dell’erba cipollina, entrambi facoltativi, quindi regolatevi in base ai vostri gusti.

uova alla Benedict procedimento

Servite subito il vostro delizioso uovo alla Benedict.

Uova alla benedettina

Trucchi e consigli

– La salsa olandese non può essere riscaldata. Una volta preparata, e se volete servirla tiepida, deve essere mangiata subito. Altrimenti tenetela in una ciotola immersa nell’acqua tiepida, ma non troppo calda.

– La ricetta originale prevede le uova alla Benedict servite sui muffin salati, tagliati a metà.

– L’uovo in camicia cotto alla perfezione ha il tuorlo cremoso e l’albume cotto bene. Se non riuscite con il metodo tradizionale, esistono vari trucchi per ottenere ugualmente un buon risultato, ad esempio è possibile preparare un uovo in camicia perfetto con un colino oppure preparare un uovo in camicia utilizzando la pellicola.

Uova alla Benedict 5.00/5 (100.00%)
1 voti