-->

È praticamente impossibile non conoscere la Nutella, la celebre crema spalmabile a base di nocciole prodotta dalla Ferrero in ben undici paesi diversi: si tratta di un prodotto che viene considerato perfetto per spiegare il concetto di globalizzazione, visto che gli ingredienti per realizzarlo provengono dai paesi e dai continenti più diversi. Approfondiamo dunque l’argomento per capire meglio il successo intramontabile di questa crema.

Gli ingredienti base
Nocciole dalla Turchia, olio di palma dalla Malesia, cacao della Nigeria, zucchero brasiliano ed europeo e vanillina di una fabbrica francese con sede in Cina: la mappa geografica degli ingredienti della Nutella è proprio questa, senza dimenticare però il latte scremato in polvere, il siero di latte (sempre in polvere) e la lecitina di soia. Dal punto di vista nutrizionale, ogni 100 grammi di prodotto contengono 544 calorie, quasi 32 grammi di grassi e 6 grammi di proteine.

Alcuni dettagli sulla ricetta
Lo zucchero utilizzato per ottenere la crema proviene, come già sottolineato, dal Brasile: per la precisione si tratta di zucchero da barbabietola per quel che riguarda il 75% delle importazioni, mentre il restante 25% è rappresentato da zucchero di canna raffinato. C’è poi l’olio di palma, un ingrediente molto discusso e ritenuto nocivo per la salute, ma utilizzato in tantissimi dolci. Il cacao proveniente Costa D’Avorio, Nigeria, Ghana ed Ecaduor viene lavorato per ottenere polvere di cacao.

Storia e produzione
La Nutella è stata creata ufficialmente nel 1964 dalla Ferrero, prendendo spunto da una crema già messa in commercio anni prima e chiamata Pasta Giandujot e SuperCrema. Per ottenere la Nutella non si utilizza il costoso burro di cacao (di solito fondamentale per i prodotti a base di cioccolato), ma il già citato olio di palma: la Ferrero è dunque abile nel rendere gradevole al palato questo olio, la cui qualità non è altissima, raffinando industrialmente la parte più nobile. Soltanto la Ferrero e altre sei aziende in tutto il mondo dispongono di impianti capaci di una raffinazione simile, una scelta che riduce notevolmente i costi. L’unico aroma utilizzato, infine, è la vanillina, piuttosto diffusa nell’industria dolciaria e in grado di sostituire bene la vaniglia naturale (sempre per motivi economici).

Provate a preparare la Nutella fatta in casa oppure una delle ricette in cui la Nutella è indiscussa protagonista. Ecco le nostre proposte:
 Arancini di riso alla Nutella
Torta alla Nutella
Tiramisù alla Nutella
Budino alla Nutella
Tavoletta di cioccolato alla Nutella
Tartufini alla Nutella
Torta di crepes alla Nutella
Cheesecake alla Nutella